Sarzana, il Preziosissimo Sangue e un ritrovamento inatteso

Arrivata via mare dalla Palestina nell’anno 782, secondo la tradizione la reliquia venne conservata a Luni e da lì trasferita a Sarzana.

Domenica, 30 Maggio 2021 10:50

La città vescovile di Sarzana è in festa per la reliquia del Preziosissimo Sangue di Cristo.

Arrivata via mare dalla Palestina nell’anno 782, secondo la tradizione, la reliquia venne conservata a Luni e da lì trasferita a Sarzana, che la venera da secoli nell’antica cattedrale basilica di Santa Maria Assunta.

Oggi alle 18 il vescovo Luigi Ernesto Palletti, accolto dal parroco monsignor Piero Barbieri, dai canonici e da numerosi sacerdoti, celebrerà i Vespri solenni della liturgia del Preziosissimo Sangue e impartirà la benedizione con la reliquia. Non è prevista invece, per il secondo anno consecutivo, la processione per le vie della città. Domani alle 10.30 il vescovo sarà ancora a Sarzana per presiedere, nel giorno liturgico della festa, la tradizionale concelebrazione con sacerdoti anche delle diocesi vicine. Alle 18 la giornata terminerà con una celebrazione per le persone anziane e malate della vallata.

In occasione di queste celebrazioni, ieri, al Museo diocesano di Sarzana è stata inaugurata una mostra dal titolo “Altissimi segreti”, che resta aperta sino a mercoledì 2 giugno, ogni giorno dalle 15.30 alle 19.30. La mostra, corredata da un video, è relativa ad un evento del 2015, quando un forte temporale danneggiò gravemente la banderuola posta sul campanile. Per riparare i danni venne smontata l’asta che sosteneva l’effigie del Preziosissimo Sangue, innalzato da un angelo. Venne così ritrovato, in modo inaspettato, in un cilindro, un piccolo gruppo di ogetti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Diocesi

Prima edizione della Giornata istituita da Papa Francesco. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa