Stampa questa pagina

"Ormai Dante non si cancella", gratis la guida alla Lunigiana dantesca

"Una di quelle pochissime pubblicazioni che valgono ad elevare a vera e propria regione la Lunigiana Storica".

Domenica, 18 Aprile 2021 17:38

Si intitola “Orma di Dante non si cancella” ed è stata prodotta da ItaliaperVoi, azienda spezzina leader nel segmento della free press (direttore responsabile Gabriella Mignani), su progetto del Centro Lunigianese di Studi Danteschi (CLSD).

L’idea è stata quella di distribuire gratuitamente – nel quadro delle commemorazioni per i 700 anni dalla morte di Dante – una pubblicazione dedicata alle “Vie di Dante” in Lunigiana, un progetto proposto già da alcuni anni dal CLSD attraverso il marchio de “Le strade di Dante” e ora recepito dalla Regione Toscana ed esteso a livello interregionale, dunque anche ai comuni della Lunigiana spezzina.

“Orma di Dante non si cancella” è dunque una di quelle pochissime pubblicazioni che valgono ad elevare a vera e propria regione la Lunigiana Storica, cioè il territorio che si identifica con l’antica diocesi di Luni. Così scopriamo su queste pagine che la Lunigiana è anche una delle regioni più ricche in assoluto di referenze dantesche.

Il libretto, molto elegante, si trova incellofanato presso i punti di informazione turistica, musei e in numerosi espositori posizionati in punti nevralgici dei maggiori centri abitati (stazioni, piazze, ecc...). L’opera si presenta in stampa ad alta definizione, naturalmente a colori e su carta patinata con copertina rigida: sono ottanta pagine più le quattro di copertina in formato poket.

L’edizione, nella sua originalissima forma della gratuità, si deve al contributo di un gruppo di validissimi imprenditori che hanno creduto nel progetto operando delle inserzioni pur in un momento economico, come ben noto, estremamente difficile. Nella quasi totalità dei casi si tratta di attività recettive o di spot identitari, riferiti cioè ad attività presenti sul territorio con produzioni fortemente legate alle sue tradizioni e tipicità, i quali si legano con particolare eleganza alla ricercata bellezza del corredo fotografico. A loro vada la considerazione di tutti i beneficiari dell’iniziativa.

“Orma di Dante non si cancella”, tirata in ben 20.000 copie, ha colto di sorpresa non solo per la sua formula inedita, ma anche per la ricchezza dei contenuti. I testi sono a firma dal dantista spezzino Mirco Manuguerra, fondatore a Mulazzo del Museo ‘Casa di Dante in Lunigiana’ e creatore della Via Dantis, una novità mondiale di prossima inaugurazione; a lui si deve la recentissima intitolazione alla Spezia di un Largo ai dantisti spezzini.

Parliamo di una monografia utilissima per gli studenti, perché permette di orientarsi al meglio sul tema “Dante e la Lunigiana”. Le schede, infatti, anche attraverso un’attenta e precisa bibliografia, sanciscono i limiti precisi della disciplina ponendo in evidenza le leggende, i falsi storici e pure qualche inesattezza ostentata pure in certa “letteratura” recente (come “pace di Sarzana” invece che “Pace di Castelnuovo”). Non solo: “Orma di Dante non si cancella” pone in particolare evidenza quella cruciale filosofia di pace universale di cui il Poeta ebbe una vera folgorazione proprio qui, all’ombra delle Apuane.

Tra i patrocinatori della pubblicazione, oltre al Comitato «Lunigiana Dantesca 2021» figurano il Rotary Club Lunigiana e la Regione Liguria. Gli interessati che non riuscissero a trovare la pubblicazione possono prendere contatto diretto con la redazione di ITALIAPERVOI (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - La CGIL interviene sulla riqualificazione dell'ex Colonia Olivetti di Marinella chiedendo maggiori risposte e garanzie Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un decesso al San Bartolomeo di Sarzana Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa