In vendita la Guida alla visita del Museo Civico Etnografico e del Museo Diocesano

I due poli espositivi condividono dal 2005 i locali del quattrocentesco oratorio di San Bernardino.

Venerdì, 30 Ottobre 2020 12:10
Il sindaco Pierluigi Peracchini e il Vescovo Luigi Ernesto Palletti al Museo Diocesano Il sindaco Pierluigi Peracchini e il Vescovo Luigi Ernesto Palletti al Museo Diocesano

È stata editata ed è in vendita al pubblico la Guida alla visita del Museo Civico Etnografico "Giovanni Podenzana" e del Museo Diocesano della Spezia.

I due poli espositivi cittadini, l'uno di proprietà comunale e l'altro vescovile, condividono dal 2005 i locali del quattrocentesco oratorio di San Bernardino, sulla centrale via del Prione. In questi anni erano rimasti gli unici musei a non poter offrire al pubblico un utile strumento di consultazione alla visita. Con la stampa della Guida si arricchisce e completa quel percorso di riqualificazione della rete museale civica iniziato negli anni Novanta del secolo scorso.

L'idea della pubblicazione è stata portata avanti su proposta dell'Amministrazione Peracchini dai responsabili del Museo e completata durante la quarantena primaverile, a Musei chiusi, quando i dipendenti hanno continuato a lavorare dietro le quinte, revisionando i materiali e approfondendone lo studio e la comprensione.

La Guida, finanziata dal Comune della Spezia, stampata dalla Bandecchi & Vivaldi di Pontedera e curata da Giacomo Paolicchi comprende i contributi di tutti coloro che lavorano e hanno lavorato nei due Musei, garantendo sempre un adeguato standard di scientificità delle attività svolte e agli studi intrapresi.

Nel volume di circa 130 pagine si leggono la storia dell'edificio ospitante e delle collezioni esposte, con riferimenti specifici alle singole opere d'arte e ai manufatti etnografici di maggior pregio. La Guida è in vendita presso la reception del Museo in via del Prione, 156.

"La Guida del Museo Etnografico e del Museo Diocesano della Spezia è una risorsa importante, sia per i cittadini sia per i turisti che potranno andare alla scoperta delle collezioni di etnografia della Lunigiana e delle culture primitive extraeuropee ospitate nell'edificio quattrocentesco dell'ex Oratorio di San Bernardino, e alle raccolte di Arte Sacra – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – ringrazio della fattiva collaborazione la Curia Vescovile e il curatore Giacomo Paolicchi per la redazione della preziosa Guida alla visita".

"A breve, il Museo Diocesano aprirà una nuova sala grazie alla donazione della collezione di icone russe della famiglia Mantero, pertanto ci prepariamo nella prossima primavera ad avere una nuova veste del nostro Museo. E' un grande orgoglio per tutta la Città, infatti, che Regione Liguria abbia scelto il Museo Etnografico, sulla base di una proposta elaborata dallo stesso Museo, come uno dei musei destinatari dei fondi del Progetto Gritaccess nell'ambito del Programma transfrontaliero Interreg Italia Francia. In questo modo verrà innovato il percorso espositivo, con nuova grafica, alcuni nuovi arredi e multimedia, per rendere la visita più dinamica e interessante. "

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Rimarranno accese fino al 6 gennaio, sia in centro che in periferia. Leggi tutto
Comune della Spezia
Filippo Ivani e Maria Grazia Frija neo Assessori della Giunta Peracchini Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa