Arriva "Sarzana Rock": un festival musicale in ricordo di Giuliano Tiberi In evidenza

di Alessio Boi - Si terrà in Fortezza Firmafede il 6 agosto alle 21. Band locali si esibiranno live in memoria dello storico imprenditore in un concerto senza precedenti.

Venerdì, 31 Luglio 2020 17:09
Scatto durante la conferenza stampa di "Sarzana Rock" Scatto durante la conferenza stampa di "Sarzana Rock"

Gruppi musicali locali, artisti, cantautori per finire con la reunion delle radio libere della Val di Magra. Questi i punti cardine che rianimeranno Sarzana il 6 agosto dalle ore 21 nella Fortezza Firmafede in un festival dal nome "Sarzana Rock": un evento senza precedenti per appassionati di musica, dove molte delle band del territorio suoneranno dal vivo per ricordare lo storico imprenditore Giuliano Tiberi. Nonostante il covid-19, che ha annullato la data già prefissata di marzo, gli organizzatori del Cna La Spezia e gli Scarti sono riusciti a riorganizzarlo secondo le normative anti-Coronavirus in un luogo che permette di seguire il live in tutta sicurezza.

"Un animo garbato, gentile gentile e sempre disponibile è stato uno dei primi commercianti a capire l'importanza del saper costruire un rapporto di fiducia con il cliente, puntando sulla qualità e la competenza. La sua attività è negli anni diventata un punto di riferimento nel campo della tecnologia e della musica, ben oltre i confini della provincia spezzina, proponendo le ultime novità e garantendo assistenza ai prodotti. Alla sua memoria, ricordando le sue passioni e i suoi interessi, è dedicato questo evento", così il Cna ricorda e descrive nella conferenza stampa di questa mattina Giuliano Tiberi. Ma era presente anche il figlio del noto imprenditore sarzanese venuto a mancare a settembre del 2019, il quale dichiara: "Il Cna ha tenuto parecchio a ricordare la figura di mio papà come figura legata alla musica- poi prosegue così sempre Matteo Tiberi, presidente di Cna Sarzana- siamo contenti di essere riusciti a organizzarlo nonostante la pandemia, in primis per il mondo dello spettacolo, per gli Scarti e per la gente stessa".

Anche Giuliana Vatteroni, coordinatrice territoriale di Cna La Spezia: "Lo spettacolo è il settore più colpito, ma è importante dare un segnale a Sarzana: la cultura è da sostenere, e anche il mondo della musica sta soffrendo, tutto, dall'artista di strada alla grande orchestra". Andrea Cerri degli Scarti, associazione che ha aiutato nell'organizzazione dell'evento, si esprime: "Un evento del genere è anche un'opportunità per persone che possono tornare a lavorare- poi spunta l'ipotesi di un sostegno economico derivante dagli incassi del festival e Cerri commenta- è una proposta di sostegno al teatro molto importante, che si aggiunge alle altre che abbiamo già avuto".

Ma ecco le band che si esibiranno la sera di giovedì prossimo: apriranno i Broken Toy, band con leader l'assessore al Turismo Roberto Italiani, la band under 30 Sezione Aurea, un altro di recente formazione Mac Pos Studios; poi sarà la volta dei cantautori con Andrea Giannoni, Antonio Lombardi per concludere con i Radio Days, nati nel 2018 come riunione delle vecchie radio libere sarzanesi e della Val di Magra.

Conclude il direttore artistico dell'evento Maurizio Musso: "Si tratta di un'iniziativa che mancava da tempo, un festival con gruppi variegati tutti rigorosamente locali, ed è l'unico evento pop sarzanese. In futuro potrebbe svilupparsi ulteriormente diventando un festival più strutturato e articolato".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

E' la meno conosciuta delle tre appartenute al Maestro. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Basta infliggere infettanti ferite a questo territorio e a chi vi risiede". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa