Addamiano stregato dalle luci delle 5 Terre In evidenza

RIOMAGGIORE - "Lumi delle Cinque Terre" è il titolo della mostra personale di Natale Addamiano interamente dedicata ai suoi lavori sulle Cinque Terre, che sarà visibile dal 30 giugno al 22 luglio a Manarola e Riomaggiore.

Lunedì, 18 Giugno 2012 14:40

Oltre sessanta lavori, fra pastelli, olii e serigrafie, che illustrano i paesaggi delle Cinque Terre: gli scorci, la vegetazione, il mare, ma soprattutto le luci.

Secolare è la fascinazione esercitata dalle riviere liguri sugli artisti di tutto il mondo che qui soggiornarono: da Kandinsky a Grosz, da Picasso a Monet, la cui pittura fu ispirata dai colori sgargianti e dall'intensità della luce. Come loro, anche Natale Addamiano venne colpito dalle magiche atmosfere di questi posti, sin dalla prima volta in cui, nel '93, fu a Manarola. In particolar modo dalle loro luci "che creano incanto e restituiscono a chi guarda un'emozione da sogno: la stessa che provo io quando osservo". Nascono così gli oltre sessanta lavori di questo grande Maestro, una delle figure tra le più rilevanti e rappresentative del panorama artistico italiano e internazionale contemporaneo, legati al mare e alle luci delle Cinque Terre.

Paesaggi immediati, cromaticamente densi di luce e succosi di toni ricchi di poesia.

Lumi di case, bagliori di lucciole, luce di luna piena che si riflette sul mare, stelle che come spilli bucano la notte, luce di sole che solca le onde, accecante nel meriggio, calda e avvolgente al tramonto. L'artista si aggrappa totalmente al colore per trasmettere queste magiche atmosfere: disegna e ridisegna i paesaggi, spesso dalla stessa prospettiva, per farli suoi ogni volta di più, in un processo di comprensione e conquista in perenne evoluzione.

La Galleria Calandra Arte Contemporanea in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Riomaggiore, ha raccolto questi capolavori presentandoli nella mostra "Natale Addamiano - Lumi delle Cinque Terre", in una sede di grande prestigio storico come quella del Castello di Riomaggiore.

La mostra al Castello, insieme a quella che contemporaneamente è allestita presso la galleria Calandra Arte Contemporanea di Manarola, vogliono mettere un po' di ordine e di chiarezza e rendere un giusto riconoscimento ad un Maestro, ad un artista impegnato culturalmente, interprete di una vicenda artistica costantemente personalissima.

L'occasione offerta da queste due mostre porterà a più profondi apprezzamenti estetici dell'alta qualità di tutta la produzione artistica di Addamiano.

Il mare ligure è tutto presente in un'immediatezza emotiva di spettacolo della natura. L'immagine del mare è l'emblema più immediatamente significante. Il mare della Liguria è una frequentazione continua negli anni per l'artista e presenta l'ossatura narrativa nelle tappe di un percorso ideale all'interno di queste mostre. L'immaginario pittorico di Addamiano non si risolve certo soltanto nella presenza del mare, ma implica una realtà ambientale intensamente frequentata, case, paesaggi, vegetazione; e tuttavia non può prescindere dall'immagine del mare, le sue luci i suoi colori le sue ore.

"Lumi delle Cinque Terre" gode del patrocinio e della collaborazione organizzativa del Comune di Riomaggiore e si fregia del patrocinio delle istituzioni del territorio: Provincia della Spezia, Parco Nazionale delle Cinque Terre, nonché dell'Associazione Nazionale Gallerie Italiane.

La mostra si aprirà Sabato 30/06/12 alle ore 18.00 a Manarola con un vernissage d' inaugurazione alla presenza dell'artista e delle autorità locali.

La serata sarà accompagnata dalle note del gruppo musicale MeMo, (un duo elettronico analogico che prende spunto dalla musica ambient) che eseguirà alcuni pezzi composti ispirandosi alle opere d'arte in mostra: non un concerto frontale, ma una performance con l'obiettivo di riempire lo spazio di suono.

Durante l'inaugurazione saranno serviti i vini offerti dalla Cantina Sociale delle Cinque Terre, accompagnati dal commento di un esperto, per offrire ai visitatori un percorso artistico, musicale e enogastronomico alla riscoperta del patrimonio locale.

(18 giugno 2012)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Buon compleanno (bis)nonna Assunta

Giovedì, 06 Agosto 2020 14:41 cronaca
Maestra per oltre quarant'anni, ha tagliato il traguardo del secolo di vita. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

"Giù le mani da Cristoforo Colombo"

Giovedì, 06 Agosto 2020 14:12 cultura
Una pagina Facebook per tutelare la "reputazione" del navigatore e la storia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa