Il Parentucelli e Libera ricordano Dario Capolicchio In evidenza

Per ricordare le vittime innocenti e l'impegno contro le mafie.

Giovedì, 21 Maggio 2020 10:13

In occasione del ventisettesimo anniversario della strage dei Georgofili, in ricordo di Dario Capolicchio, il Presidio di 'Libera' Sarzana e L'associazione 'L'Égalité' hanno dato vita ad una assemblea seminariale virtuale, in collaborazione con l'Istituto Superiore 'Parentucelli-Arzelà', per rinnovare la memoria delle vittime innocenti e l'impegno contro le mafie.

Gli interventi dei relatori saranno visibili attraverso un filmato curato da 'L'Égalité', venerdì 22 maggio dalle ore 10,15 su Luna tv (canale 171 per La Spezia e 605 per Massa Carrara).

Il filmato, inserito nel progetto “La scuola non si ferma”, sarà preceduto da un saluto e dall’introduzione del dirigente dell’ufficio scolastico Roberto Peccenini e da un contributo dell’Isa 1 dal titolo “23 maggio, anniversario di Capaci”, della durata di 15 minuti. Sara poi seguito dai contributi dell’Alberghiero Casini e dell’Isa 12 e 13.

 

Il 27 maggio Dario Capolicchio, studente di Sarzana iscritto alla facoltà di Architettura, perse la vita a causa dell'attentato di mafia avvenuto a Firenze. In suo ricordo, da diversi anni a questa parte, il 'Parentucelli-Arzelà', grazie soprattutto ai ragazzi di 'L'Égalité' e 'Libera', ha assegnato a quel giorno la data di chiamata a raccolta di dirigenti, docenti e studenti con lo scopo di discutere sui temi della legalità e lotta alle organizzazioni criminali.

Questa volta saranno interventi in celluloide, in tutto 45 minuti, a ripercorrere i momenti salienti della memoria e la forza dei simboli.

La pellicola si apre con l'intervento di Gaia Cerri, referente del presidio 'Libera' di Sarzana. La giovane spiega in che modo quest'anno gli organizzatori si sono dovuti reinventare l'assemblea seminariale, ai tempi del coronavirus puntando sul ricordo di Capolicchio e sui documenti contro le mafie.

La docente Vera Giambò parla poi dell'impegno dell'istituto superiore sarzanese nella diffusione dell'educazione della legalità a partire dalla piccole scelte quotidiane. Francesco Baruzzo (Coordinamento provinciale Libera) invece mette sotto la lente di ingrandimento la vicinanza alle vittime del fenomeno mafioso e l'attenzione per le persone più deboli.

Successivamente Paolo Rissicini di 'L'Égalité' focalizza l'importanza dell'assemblea a distanza con filo conduttore l'interesse sociale ed educativo e prende come spunto il film 'Selfie' del regista Agostino Ferrente ambientato nel rione Traiano a Napoli.

Poi ancora, Gabriele Bellè racconta gli anni bui dello stragismo tra il 1992 e il 1993. E Marco Antonelli, anche lui volontario di Libera, ringrazia il dirigente del Parentucelli-Arzela Generoso Cardinale e i docenti tutti per aver reso possibile l'occasione di riflessione grazie alla realizzazione del film

Infine Marco Lorenzo Baruzzo (referente del presidio "Dario Capolicchio") rievoca per filo e per segno la strage di Capaci, il cui anniversario cade proprio in questi giorni, il 23 maggio.

A partire da mercoledì 27 maggio i singoli interventi seminariali saranno pubblicati sulla pagina Instagram 'Libera' Sarzana.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - Momento storico nei lavori con il varo dell'arcata di oltre 100 metri. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'opera dovrebbe essere conclusa ad aprile. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa