"Atteggiamento irrituale": la Provincia "bacchetta" il Dirigente del Parentucelli - Arzelà In evidenza

Lunedì 17 febbraio ci sarà un incontro per definire il cronoprogramma ed ascoltare le proposte prima del via ai lavori di adeguamento antisismico.

Venerdì, 14 Febbraio 2020 14:11


Nei giorni scorsi il Dirigente Scolastico e il Presidente del Consiglio d’Istituto dell’IIS Parentucelli Arzelà di Sarzana hanno indirizzato una lettera aperta alla Provincia della Spezia nella quale hanno espresso l’auspicio che le classi di scuola primaria, temporaneamente presenti nell’edificio di via dei Molini, siano trasferite altrove in occasione dell’imminente avvio del cantiere per la riqualificazione statico sismica dell’Istituto superiore.
L’attuale collocazione delle classi primarie dell’Isa 13, ovviamente con carattere temporaneo e strettamente legato alle esigenze di sicurezza e di continuità didattica dei bambini, fu condivisa da tutte le Istituzioni locali (Provincia e Comune) e quelle scolastiche (dirigenza di IIS Parentucelli Arzelà e ISA 13).

«Abbiamo impegnato quasi 700.000 euro per i lavori al Parentucelli Arzelà – dichiara il Presidente della Provincia della Spezia Pierluigi Peracchini – e abbiamo gestito questo complesso procedimento assicurando tutta la trasparenza e la partecipazione istituzionali più ampie in ogni fase di questo progetto così importante per l’edilizia scolastica del nostro territorio.
Ci stiamo accingendo all’avvio effettivo dei lavori con stesso identico spirito di leale collaborazione verso il Comune e le locali Istituzioni scolastiche: abbiamo, infatti, già ampiamente informato dell’incontro programmato per lunedì 17 prossimo nel quale analizzare e condividere le migliori soluzioni sia per l’organizzazione del cantiere sia per il cronoprogramma delle lavorazioni», puntualizza il Presidente Peracchini.

«Oltre che irrituale, la scelta di anticipare a mezzo stampa ipotesi o proposte che sarebbe più utile e opportuno portare all’incontro di lunedì prossimo è un metodo che lascia interdetti. Abbiamo convocato un apposito momento istituzionale di confronto nel quale tutti i soggetti coinvolti potranno esprimere le proprie valutazioni: non si comprende bene lo scopo della Dirigenza e del Consiglio d’istituto di affrontare un tema così importante come quello della miglior organizzazione della didattica e della sicurezza di tutta la popolazione studentesca tramite comunicati stampa e lettere aperte. Lo si comprende ancor di meno alla vigilia di un apposito incontro già fissato e convocato».

«La Provincia della Spezia conferma la propria lealtà verso tutte le Istituzioni scolastiche sarzanesi e l’Amministrazione Comunale: la sede deputata per ascoltare e lavorare alle migliori soluzioni per il cantiere del Parentucelli Arzelà sarà l’incontro di lunedì 17 con il coinvolgimento pieno e responsabile di tutti i soggetti interessati. Le nostre scelte e le soluzioni che adotteremo saranno quelle che scaturiranno in quella sede secondo il grado di competenze e responsabilità di ciascun soggetto», ha concluso il Presidente della Provincia della Spezia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Provincia della Spezia

Alessandro Rosson era subentrato in consiglio provinciale al posto del dimissionario Andrea De Ranieri. Leggi tutto
Provincia della Spezia
Dopo la missiva di ieri firmata da 13 sindaci di area centrosinistra, oggi 14 colleghi di centrodestra rispondono per le rime. Leggi tutto
Provincia della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa