Concerti a Teatro: grande attesa per il duo pianistico delle sorelle Labèque In evidenza

Terzo appuntamento della rassegna.

Venerdì, 07 Febbraio 2020 19:34

 

“Concerti a Teatro”, la rassegna di musica classica promossa dalla Fondazione Carispezia, presenta martedì 11 febbraio (ore 21.00) il terzo atteso appuntamento della stagione, che vedrà protagoniste al Teatro Civico della Spezia Katia e Marielle Labèque, definite dal New York Times il miglior duo pianistico sulla scena mondiale odierna.

Ospiti regolari delle orchestre più prestigiose, hanno suonato con i più importanti direttori fra cui Seymon Bychkov, Sir Collin Davis, Charles Dutoit e Zubin Mehta. Sotto la direzione di Sir Simon Rattle, nel 2005 a Berlino, si sono esibite insieme ai Berliner Philarmoniker di fronte a 33 mila spettatori e, nel 2015, hanno eseguito la prima mondiale del concerto di Philip Glass con la Philarmonic Los Angeles, con la direzione di Gustavo Dudamel, nella Walt Disney Concert Hall di Los Angeles.

Nate nella Costa Basca francese, hanno ricevuto le prime lezioni di pianoforte dalla madre italiana, originaria di Torre del Lago, e proseguito gli studi al Conservatorio di Parigi, dove ottengono entrambe il “Premier Prix”. La loro carriera si caratterizza per l’ampiezza del repertorio, che va da Bach, Mozart, Schubert a Stravinskij, Gershwin e Bernstein fino ai compositori d’avanguardia del Novecento e dei nostri giorni.
Oltre a Philip Glass hanno scritto opere appositamente per loro Luciano Berio, Pierre Boulez, Osvaldo Golijov, Gyorgy Ligeti e Olivier Messiaen.

In concerto alla Spezia proporranno un programma che trasporterà il pubblico dalle sonorità di “El Chan” – brano scritto dal chitarrista e compositore americano Bryce Dessner, dedicato al regista Alejandro González Iñarritú – nella versione per due pianoforti composta da Dessner proprio per loro, fino alle pagine musicali più conosciute di “West Side Story” di Leonard Bernstein nella trascrizione voluta da lui stesso per il duo, e ai “4 Moviments” di Philip Glass, figura chiave del minimalismo musicale. Senza dimenticare Maurice Ravel, compositore anch’egli basco e a loro molto caro, di cui eseguiranno i cinque pezzi di “Ma Mère l’Oye”, ispirati alle fiabe di Perrault.

Alle ore 18.00 al Ridotto del Teatro Civico si terrà la guida all’ascolto del concerto, aperta al pubblico con ingresso libero, a cura di Giuseppe Bruno, pianista e docente del Conservatorio “G. Puccini” della Spezia.

Anche per questo appuntamento le note di sala del concerto saranno curate dagli studenti della classe di Storia della Musica del Conservatorio cittadino, con il coordinamento dei relativi docenti. Disponibili nel foyer del teatro, le note sono anche scaricabili online dal sito web della Fondazione www.fondazionecarispezia.it.

La prevendita dei biglietti è attiva al Teatro Civico della Spezia, oltre che online.


Info:
www.fondazionecarispezia.it - Biglietteria del Teatro Civico (tel. 0187-727521).

Info e programma completo “Concerti a Teatro”:
www.fondazionecarispezia.it - tel. 0187 258617.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fondazione Carispezia

Via Domenico Chiodo, 36
19121  La Spezia
Tel.  +39 0187.77231
Fax +39 0187.772330
Email: segreteria@fondazionecarispezia.it

www.fondazionecarispezia.it

Ultimi da Fondazione Carispezia

"Un onore e una grande responsabilità". Leggi tutto
Fondazione Carispezia
I fondi sosterranno interventi di adeguamento di spazi per attività socio-ricreative destinate ai bambini. Leggi tutto
Fondazione Carispezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa