Il Parentucelli celebra la notte del Classico, una kermesse culturale sotto il segno di Ulisse In evidenza

Venerdì aprirà le sue porte al pubblico dalle 18 alle 24.

Martedì, 14 Gennaio 2020 12:30

Anche Sarzana, come tutta Italia, venerdì celebrerà un evento speciale, giunto alla sesta edizione: la Notte del Classico. Il Liceo 'Parentucelli' aprirà le sue porte al pubblico presentando una lunga serie di iniziative dalle 18 fino alle 24.

Una vera kermesse di carattere artistico classico, dal titolo 'Quando ti metti in viaggio per Itaca...', quella messa in cantiere dai docenti (Ilaria Costa, Simone Podestà, Ivana Cargiolli, Anita Cipolli, Paola Pretari, Maila Archetti, Silvana Bagnone, Francesco Lucchetti, Rosarita Cecchinelli e Giovanni Berretta) e dai loro studenti, con l'approvazione del dirigente Generoso Cardinale.

Un unico filo culturale terrà insieme gli spettacoli sotto il segno del mito di Ulisse: parliamo dei 'viaggi reali e immaginari di uomini e di eroi, di parole e di storie', come recita il manifesto-invito alle rappresentazioni teatrali e alle esibizioni musicali, alla proiezione di video e alle letture.

Il via alle 18 con i saluti e la presentazione dell'evento: sarà proiettato il video nazionale e letto il brano vincitore del concorso nazionale di scrittura creativa.

Dalle 18,30 alle 20 la Notte del Classico entrerà nel vivo. Prima con l'esibizione musicale a cura di studenti ed ex del Liceo Classico musicale e tradizionale. Poi con gli interventi a cura di tre ex studenti: Linda Molli (Il senso del Liceo Classico oggi), Marco Baruzzo (Il libro dei libri: una radice dimenticata della classicità), Maria Bianchini (Il sogno di Ennio negli Annales: da Omero a Esiodo a Cicerone)

Dopo un break e rinfresco, dalle 21,15 e fino alle 22,30 la Notte nazionale del classico riprenderà con un multi-spettacolo (in auditorium e negli altri ambienti del piano terra) dal titolo 'In luminisoras, alle spiagge della luce. Sogni e letterature'. Si tratta di performances teatrali a cura delle classi a curvatura teatrale (dalla prima alla quinta B), e insieme a loro gli studenti del laboratorio teatrale dell'istituto di piazza Ricchetti. Introdurranno gli alunni della IA.

Dalle 22,45 alle 23,30 in auditorium sarà la volta dello spettacolo 'Narrami o Musa... Ulisse, l'uomo che molto soffrì, amò, molto conobbe', una drammatizzazione di testi ispirati al mito di Ulisse a cura delle classi I, III, IV e V A.

Sipario alle 23,30 in auditorium con la lettura del testo di chiusura della Notta nazionale del Classico 2020: Eschilo, Agamennone versetti 1-38, a cura di un gruppo di studenti delle classi del Liceo; e, infine, con i saluti e il canto di chiusura.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Aumentano i controlli in vista del ponte di Pasqua, ma la Polizia registra un calo del 25% degli spostamenti ingiustificati. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Linea Condivisa, Pd e Italia Viva all'attacco del governatore. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa