Migranti, ne parla lo studioso Schiavone In evidenza

Domani due incontri a Sarzana

Lunedì, 02 Dicembre 2019 09:45

 

Come cambia la vita dei migranti con l’attuazione dei decreti sicurezza? A Sarzana ne parlerà domani Giancarlo Schiavone, studioso delle migrazioni internazionali e vicepresidente dell’ASGI, l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione. Alle 11 incontrerà gli studenti e gli insegnanti delle scuole medie superiori e alle 17, al centro sociale Barontini, tutti coloro che vorranno ascoltare le sue riflessioni e le sue proposte. Lo hanno invitato le associazioni sarzanesi Voltalacarta e Amici di padre Damarco. L'incontro sarà presentato dall'avv. Federico Lera dell' Asgi locale.

L’Asgi è tra le associazioni che si battono per l’abrogazione dei decreti come scelta di civiltà e per un diverso modello di accoglienza che in primo luogo riguardi la gestione degli ingressi regolari per ragioni di studio e di lavoro. Schiavone, andando più in profondità, sostiene la necessità di una riforma del testo unico che ancora concepisce l’immigrazione non come un fenomeno strutturale della nostra società ma come una perenne emergenza.

Schiavone è anche presidente dell’Ics, il consorzio italiano di solidarietà, un’associazione laica da oltre vent'anni svolge un'opera di tutela a favore di richiedenti asilo, rifugiati e persone titolari di protezione sussidiaria o umanitaria presenti a Trieste e in Friuli Venezia Giulia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Le associazioni bocciano la passerella su viale Italia. Richieste di sospensione dell’iter da tutte le forze politiche: Fratelli d’Italia invece difende il progetto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Modificato il regolamento comunale. La richiesta è arrivata in particolare dal parroco di piazza Brin don Francesco Vannini. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa