Notizie dalla Diocesi In evidenza

Le ultime notizie dalla Diocesi

Domenica, 24 Novembre 2019 09:31

Video

Oggi la Giornata per il Seminario
Nella giornata odierna della solennità di Cristo Re, ultima domenica dell’anno liturgico, la diocesi della Spezia – Sarzana – Brugnato celebra la Giornata del Seminario. In questa circostanza, il vescovo Luigi Ernesto Palletti, in un messaggio indirizzato alla diocesi, scrive quanto segue: «Elemento importante per la vita di una diocesi, il Seminario anche da noi rimane al centro della nostra attenzione. Purtroppo il numero dei giovani attualmente presenti in esso è esiguo, però questa realtà non è stata chiusa, anche se i seminaristi sono ospitati nel Seminario di Genova. A tutti rivolgo quindi l’invito ad accogliere con generosità la parola del Signore che ci dice: “Pregate il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe”. Nel contempo rivolgo l’invito a fare nostre le necessità per il sostentamento dei seminaristi, per i loro studi, ed anche per il mantenimento della struttura diocesana. Sarà un gesto di partecipazione e di fede che certamente poterà frutti nel Signore». Anche sulla base di questo invito del vescovo, oggi in tutte le chiese vengono formulate preghiere specifiche per le vocazioni alla vita sacerdotale e religiosa, e vengono raccolte offerte per la struttura del Seminario.

Avvento, l'inizio è con i giovani
di Giuseppe Savoca
Domenica prossima, prima domenica del periodo di Avvento, è la domenica di inzio del nuovo anno liturgico. Come da molti anni a questa parte, in diocesi, il tempo di Avvento, uno dei “tempi forti” della liturgia, si apre con una Veglia di preghiera destinata in modo particolare al mondo giovanile. Quest’anno la Veglia, organizzata dal servizio diocesano di Pastorale giovanile, si terrà sabato prossimo 30 novembre alla Pianta, nel quartiere di Bragarina, nella chiesa parrocchiale di San Paolo. Quale “testimone” dell’iniziativa ci sarà Matteo Garla, della comunità “Nuovi orizzonti”. “Nuovi orizzonti” è la comunità che opera nei pressi di Frosinone, nel basso Lazio, fondata da Chiara Amirante, una figura importante per il mondo della solidarietà, che la scorsa estate è stata a Lerici dove le è stato consegnato, nel corso della festa nazionale di ﷯Avvenire﷯, il premio “Angelo Narducci”. Il 24 settembre scorso “Nuovi orizzonti” ha ricevuto la visita a sorpresa di Papa Francesco, che ha celebrato la Messa per gli ospiti e per i tanti operatori che lavorano con Chiara per far funzionare le cose della comunità nel modo migliore, all’insegna dell’amore cristiano. All’incontro con Francesco era presente anche Matteo Garla, che certamente potrà parlarne sabato prossimo nel corso della sua testimonianza alla Pianta. Matteo, che di recente è stato intervistato in televisione nella rubrica “I viaggi del cuore” condotta su Rete 4 da don Davide Banzato, parlerà comunque in modo particolare della sua esperienza, passata attraverso la malattia, le crisi familiari e poi l’incontro con la fede. La serata avrà inizio alle 21 con una introduzione a cura della Pastorale giovanile, coordinata come è noto da don Luca Palei. Sarà presente il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti, che prenderà la parola nel corso della serata. Al termine della Veglia è previsto un incontro di convivialità allestito con la collaborazione della parrocchia. Tutti i giovani e le giovani delle diverse parrocchie della diocesi sono invitati ad intervenire. Le Veglie giovanili di inizio di Avvento sono sempre un momento importante di spiritualità, volte come sono a consentire l’avvio nel modo migliore del nuovo anno liturgico. Anche il 2019 – 2020 prevederà del resto ripetute ed intense occasioni di pastorale giovanile a livello diocesano.

Celebrazioni lturgiche
Oggi, solennità di Cristo Re ed ultima domenica dell’anno liturgico, il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti presiede alle 10.30 la Messa pontificale alla Spezia, nella cattedrale che proprio a Cristo Re è dedicata. Domani ricorre invece la festa di Santa Caterina di Alessandria, venerata come vergine e martire dei primi secoli cristiani, alla quale in diocesi sono dedicate tre parrocchie: Bonassola, Campiglia e Santa Caterina alla periferia di Sarzana. Monsignor Palletti celebrerà alle 18 la Messa solenne in quest’ultima parrocchia e nel corso del rito presiederà la cerimonia ufficiale di ingresso del parroco don Pietro Cattaneo. Sabato prossimo è un’altra festa importante nel territorio dell’antica diocesi di Luni, quella di Sant’Andrea apostolo e martire. Sulla base di una devozione antichissima, risalente ai tempi della presenza bizantina, a Sant’Amdrea sono dedicate numerose parrocchie: Levanto, Fabiano Alto, Bergassana, Bocca di Magra, L’Ago, Salino, oltre a quella dell’ospedale civile della Spezia. Nella città vescovile di Sarzana, che celebra l’apostolo come proprio patrono, a lui è dedicata la pieve battesimale, che aveva già in antico il titolo di concattedrale. Proprio a Sarzana si recherà il vescovo sabato mattina, per celebrare la Messa solenne delle 11.30. Lo stesso giorno celebrerà poi Messa alle 18 nella chiesa dell’ospedale della Spezia e in precedenza, alle 15.30, sarà a Fabiano Alto, come riferiamo in modo più ampio in altra parte della pagina, per benedire i lavori di restauro effettuati all’interno della chiesa parrocchiale. Nel corso del mese di dicembre, il vescovo sarà poi impegnato, come ogni anno, nelle visite di augurio al mondo del lavoro, sia pubblico sia privato. Si recherà quindi nel diversi luoghi di lavoro per incontrare dirigenti e maestranze a cui rivolgere gli augudi di un sereno Natale. Domenica prossima pubblicheremo un primo calendario di tali visite.

Inaugurazione dei restauri nella chiesa parrocchiale di Fabiano Alto
Sabato prossimo, in occasione della festa del titolare Sant’Andrea, il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti si recherà nella parrocchia di Fabiano Alto. Alle 15.30 celebrerà la Messa solenne, presenti i parroci delle parrocchie circostanti. Nell’occasione il vescovo celebrerà il rito della dedicazione dell’altare maggiore, che è stato di recente restaurato e che si vede nella foto. Nel corso della celebrazione sarà anche inaugurato l’intero restauro conservativo dell’interno della chiesa. Si tratta di un importante intervento di recupero, durato ben sette anni, che ha riguardato anche i dipinti, il fonte battesimale in marmo bianco di Carrara e, appunto, l’altare con il suo Crocifisso ligneo settecentesco. L’intera opera è stata realizzata grazie alla generosità dei parrocchiani. La chiesa della parrocchia di Fabiano Alto è molto antica, risultando citata già in un documento dell’anno 1059. Dipendeva probabilmente dall’antica pieve di Marinasco e, in seguito, appartenne ai monaci di San Venerio dell’isola del Tino. L’attuale edificio, costruito sopra uno preesistente, ingrandito e trasformato, risale al Settecento. I registri parrocchiali iniziano dall’anno 1643. La torre campanaria è invece più recente, completata nel 1865.

Incontro “Terza età”
Nuovo incontro di formazione, sabato prossimo alla Spezia, per il gruppo “terza età” dell’Azione cattolica diocesana, coordinato da Roberto Cortese. Sarà relatore dell’incontro il cancelliere vescovile monsignor Gian Luca Galantini che terrà una riflessione sulla lettera apostolica "Aperuit illis", "motu proprio" di Papa Francesco sull'istituzione della domenica. Al termine un momnto di condivisione conviviale.

La mensa di Gaggiola: luogo di incontro e di ascolto
Da oltre cento anni, alla Spezia, i frati minori francescani del convento sulla collina di Gaggiola aiutano le persone e le famiglie in stato di bisogno, in particolare con la fornitura di pasti caldi gratuiti. A partire dagli ultimi anni la crisi economica ha fatto lievitare non poco le presenze giornaliere, cresciute sino a superare il numero di ottanta. Per questo si è posto mano a realizzare una nuova struttura, fornita di cento posti a sedere, che è stata inaugurata proprio ieri mattina dal vescovo Luigi Ernesto Palletti, presenti le autorità cittadine. Per la gestione del nuovo “Centro della Carità”, è al lavoro un’apposita associazione onlus, l’associazione “San Francesco”, imperniata sull’opera volontaria di più di duecento persone. Il Centro ha potuto essere realizzato grazie alla cospicua donazione di un medico spezzino, Stelvio Palmonari. La nuova struttura di solidarietà ha un grande valore per i frati minori e per tutta la comunità che gravita attorno al santuario di Sant’Antonio. Tra i religiosi presenti ieri, oltre al superiore padre Gianluigi Ameglio e al “decano” padre Giacomo Massa, c’erano il nuovo direttore della struttura, padre Sergio Spiga, e il genovese padre Mario Vaccari, della nota famiglia di industriali cattolici che in anni ormai lontani realizzarono proprio in provincia della Spezia, a Ponzano Belaso, un modello di villaggio operaio a beneficio dei lavoratori del tempo. «Con questa struttura – ha detto padre Ameglio nel suo indirizzo di saluto – vorremo unire assistenza, accoglienza e carità evangelica. Vorremmo un luogo che favorisca prima di tutto la solidarietà, la speranza e la valorizzazione del nostro vero bene, che sono i fratelli. Non solo la mensa, ma anche un luogo di incontro e di ascolto per la città: non solo un progetto, ma un processo, un percorso».

Incontro per la coppia
Nuovo incontro alla Spezia per il corso di approfondimento sui temi della famiglia. Lo organizza per domenica prossima, a Casa Massà, l’ufficio diocesano di Pastorale familiare, con inizio alle 16 in via Cadorna 24. Il tema del nuovo incontro, che risulta di notevole attualità, riguarda la “comunicazione” all’interno della coppia, con il titolo “L’amore non basta... la comunicazione nella coppia”. Tratterà l’argomento la psicologa e psicoterapeuta Luana Maria Jaselli, che da vari anni collabora con l’associazione “La famiglia”, la quale a sua volta opera per l’organizzazione del corso insieme all’ufficio diocesano. Questa attività di formazione è rivolta a tutti coloro che desiderano vivere un’esperienza formativa sui temi della famiglia (coppie, religiosi, catechisti, animatori), ed in particolare agli operatori di pastorale familiare, oltre che a quanti sentissero comunque il desiderio di riflettere insieme su tali argomenti. L’incontro è gratuito. Per informazioni, telefonare al n. 328.5834990.

Concerto per suor Damiana
Domenica prossima alle 17 si terrà alla Spezia, nella chiesa dei Santi Giovanni e Agostino, un concerto degli allievi del liceo musicale “Cardarelli”. Il concerto, cui tutti sono invitati, intende ricordare la religiosa luigina suor Damiana, spentasi di recente in India. Nell’occasione, l’associazione “Nuovo cammino” presenterà alcuni progetti a sostegno dell’opera da lei avviata in quel lontano paese.

E’ morto Gino Vidimari
Lutto nel mondo della scuola. Si è spento a settantotto anni di età il professor Gino Vidimari, per diversi decenni “storico” insegnante del liceo scientifico “Antonio Pacinotti”, dove teneva la cattedra di scienze fisiche e naturali. Nativo di Pola, apparteneva al folto gruppo dei profughi istriani giunti alla Spezia negli anni del dopoguerra. Entrato in seminario a Sarzana, aveva poi lasciato questa vocazione prima delle ordinazioni sacre, dedicandosi all’insegnamento nella scuola pubblica. Molto apprezzato dai colleghi e stimato da generazioni di alunni, da dodici anni era in pensione. Ai familiari le nostre condoglianze.

Mostra artisti cattolici
Una mostra collettiva sul grave tema della violenza contro le donne è stata inaugurata ieri, alla Spezia, nella sede dell’Unione cattolica artisti italiani. La mostra, “Artisti contro”, è stata presentata dalla giornalista e scrittrice Gabriella Mignani. Gli espositori sono ventotto, tra artiste ed artisti: le loro opere resteranno esposte nel circolo “Angiolo Del Santo” di via Don Minzoni 62 sino al 14 dicembre, dal martedì al sabato,
dalle 17.30 alle 19.

Un corso del Ciofs
Prosegue intensa, alla Spezia, l’attività del Ciofs, l’ente di formazione professionale delle suore salesiane di viale Amendola 2. Nei prossimi giorni, essendosi completate le iscrizioni, prende il via infatti un nuovo corso professionale: “Un percorso per una pizza di qualità”, volto ad ottenere – dopo un ciclo di ottocento ore di formazione – la qualifica di pizzaiolo. Il Ciofs è da molti anni uno dei più qualificati enti di formazione presenti in provincia, e molto attento alle reali esigenze occupazioni del territorio. Per informazioni, telefonare al numero 0187.770904 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Diocesi

Lo ha nominato il vescovo in sostituzione del canonico don Alberto Albani. Leggi tutto
Diocesi
Per l'11 settembre un incontro a cui hanno partecipato l'imam di Verona e il vicario generale della diocesi. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa