Servizi educativi, i sindacati: "Nella stesura dei bandi necessario cambiare marcia" In evidenza

"Con il recente cambio di appalto sui servizi educativi comunali spezzini abbiamo raggiunto la massima tutela possibile per i lavoratori ma è necessario cambiare marcia nella stesura dei bandi"

Venerdì, 01 Novembre 2019 10:07

“Il recente cambio d'appalto del servizio per gli assistenti all'autonomia e alla comunicazione a favore degli alunni disabili nelle scuole comunali della Spezia che ha visto il passaggio dalla cooperativa “La Cordata” alla cooperativa “Il Cammino” – dichiarano Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl – ha rappresentato un momento di grande delicatezza durante il quale non sono mancate comprensibili fibrillazioni anche tra i lavoratori. Grazie alla sinergia tra organizzazioni sindacali e macchina comunale che da subito si è resa disponibile sia nelle figure politiche che in quelle tecnico amministrative, in quel passaggio di appalto si sono ottenute le massime tutele possibili nella cornice contrattuale data.

Basti pensare all'introduzione della mensilizzazione e della relativa "banca ore” ed alla contrattualizzazione delle ore effettivamente lavorate con la vecchia cooperativa. Nell'ambito della trattativa non solo sono stati ovviamente garantiti tutti i livelli e gli scatti di anzianità, ma abbiamo anche scongiurato il taglio delle ore a contratto proposto dalla cooperativa "il cammino" pari al 10% a ciascun dipendente.
Il nostro compito naturalmente non finisce qui. E' evidente che continueremo a vigilare sull'applicazione del contratto e ad esempio, per quanto riguarda la banca ore abbiamo già fissato con la cooperativa gli step di verifica trimestrale su ogni singolo lavoratore.

Il tema generale degli appalti meriterebbe però a nostro avviso molta più attenzione perché proprio la stesura dei bandi rappresenta un passaggio decisivo ed estremamente delicato in cui si definiscono molti degli aspetti rivendicati giustamente dai lavoratori come ad esempio la forzatura del contratto di lavoro a dieci mesi. Per questo motivo chiediamo, spesso inascoltati, ai committenti una interlocuzione ed un confronto durante la stesura dei bandi. Occorrerebbe infatti stabilire di comune accordo con le stazioni appaltanti pubbliche un principio in base al quale il confronto preventivo per ciascun appalto sia la normale prassi da seguire.

Le segreterie Provinciali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CISL

Via Paolo Emilio Taviani, 52
19125  La Spezia

Tel.  0187564918
Fax.  0187520115
E-mail:rf.laspezia@cisl.it

 

www.cafcisl.it/leggi_sedi.cfm?provincia=SP

Ultimi da CISL

"Il sistema infrastrutturale si sgretola senza manutenzione". Carro e Figaia: "Occorre ristabilire un collegamento tra i due territori coinvolti". . Leggi tutto
CISL
Molti lavoratori della categoria non sono compresi tra i destinatari del bonus di 600 euro. Leggi tutto
CISL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa