CAMeC, la mostra di Claudio Papola ospita i Macnica In evidenza

Performance musicale domenica 27 al CAMeC

Venerdì, 25 Ottobre 2019 10:46

Domenica 27 ottobre alle 12.00, 16.00 e 17.00 l’artista Claudio Papola sarà presente al CAMeC (Piazza C. Battisti,1) per ospitare la performance musicale dei Macnica. Gian Basadonne alla voce, sintetizzatori, loops e chitarra elettrica, Giovanni Coruzzi ai sintetizzatori e Tiziano Ganelli alla batteria e percussioni elettroniche, accompagnati dalla contributo della performer Angela Teodorowsky, improvviseranno intorno al lavoro di Papola, alle sue forme e ai forti contenuti espressi dalla sua mostra.

Questa band in più occasioni si è espressa interagendo con le arti visive e performative, generando un’inedita contaminazione. Per questa inclinazione e per l’originalità della ricerca compositiva, Claudio Papola ha invitato al CAMeC i Macnica, confermando il suo spiccato interesse per la musica sperimentale e di avanguardia, già manifestato con il concerto della formazione italo-britannica Sothiac, tenuto questa estate in occasione della presentazione del catalogo della mostra.

I Macnica sono un gruppo musicale nato nel 2001 dall’iniziativa di Gian Basadonne, Tiziano Ganelli e Dino Baudone come progetto di sperimentazione, che si è evoluto nel corso del tempo passando per il rock, il jazz e l'elettronica, modificando la sua composizione. Ha collaborato con Mauro Avanzini, Cristina Alioto, Cristiano Rocchetta, Walter Ubaldi, Laura Lerti, Mario De Simoni, Piero Fiorito, Erman Pasqualetti. Ha aperto concerti di One Dimensional Man, Folkabbestia e Robert Fripp and The League Of Crafty Guitarists. Oltre alle performance meramente concertistiche, I Macnica hanno scritto, musicato ed interpretato l'opera teatrale "Evoluzione" insieme al gruppo di moving dance Oi Bioi, collaborato con la performer Angela Teodorowsky, accompagnato con improvvisazioni pittori come Carlo Bacci, composto musiche per documentari e per spot e trailer per il regista Francesco Ditria. L'attuale formazione vede Gian Basadonne alla voce, sintetizzatori, loops e chitarra elettrica, Giovanni Coruzzi ai sintetizzatori e Tiziano Ganelli alla batteria e percussioni elettroniche.

Regista, drammaturga, artista performarmativa che esplora le potenzialità del movimento corporeo legate alla percezione dei suoni, Angela Teodorowsky ha prodotto numerosi spettacoli di teatro contemporaneo e spesso collaborato con musicisti: oltre ai Macnica, la violoncellista Julia Kent, la pianista Yoko Miura e Jochen Arbeit, chitarrista del gruppo Industrial berlinese Einsturzende Neubaten.

Durante le performances dei Macnica - che saranno nuovamente al CAMeC in occasione del finissage della mostra, domenica 17 novembre - l’ingresso sarà libero.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

Piazza Cesare Battisti, 1
19124 La Spezia SP

Tel. 0187 730404

camec.spezianet.it/

Ultimi da Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

L'evento in programma sabato 21 marzo sulla pagina Facebook del museo. Leggi tutto
Centro Arte Moderna e Contemporaneo della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa