Giornate Fai d'autunno, ecco il calendario degli eventi In evidenza

Le Giornate FAI d’Autunno compiono otto anni e sono più vitali che mai.

Giovedì, 10 Ottobre 2019 18:28

Sono giovani perché animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese. Un weekend unico e irrepetibile, che sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI – Fondo Ambiente Italiano “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.

Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi. Saranno tantissimi i giovani del FAI ad accompagnare gli italiani lungo i percorsi tematici espressamente ideati per l’occasione.

Le Giornate FAI d’Autunno sono, quindi, l’opera collettiva dei nostri ragazzi, il risultato della forza delle nuove generazioni, simbolicamente incarnata in quel giovane che, duecento anni fa, a ventun anni, scrisse i versi immortali dell’Infinito: Giacomo Leopardi. Per questo l’edizione 2019 è dedicata a lui e alla sua poesia, su cui vertono tre aperture speciali: l’Orto sul Colle dell’Infinito, Bene del FAI a Recanati (MC), inaugurato lo scorso 26 settembre alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, luogo che ispirò l’idillio; il Parco Vergiliano a Napoli dove le spoglie di Giacomo Leopardi sono state traslate nel 1939 dalla Chiesa di San Vitale a Fuorigrotta, in cui l’amico Antonio Ranieri lo fece tumulare nel 1837; infine, la Chiesa di Sant’Onofrio al Gianicolo a Roma, con la tomba di Torquato Tasso che Leopardi considerava tra gli italiani più eloquenti e sulla quale pianse le sue lacrime più profonde.

Ogni visita prevede un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Durante le Giornate FAI d’Autunno in via eccezionale anche i Beni FAI saranno accessibili a contributo facoltativo. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta – a questi ultimi sarà dedicata la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno riservate aperture straordinarie, accessi prioritari, attività ed eventi speciali in molte città. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it dal 1° al 20 ottobre.

L’edizione 2019 delle Giornate FAI d’Autunno è possibile grazie all’importante contributo di UBI Banca, prezioso sponsor dell’evento e vicino al FAI dal 2012, che in quest’occasione aprirà per la prima volta al pubblico due palazzi storici a Milano e a Chieti. DHL Express Italy, rinnovato Logistic Partner dell’evento, garantirà la movimentazione dei materiali. Si ringrazia inoltre GEDI Gruppo Editoriale per la consolidata collaborazione. Grazie anche a Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto per l’iniziativa e sarà presente a Milano e Napoli con tre speciali eco compattatori dedicati alla raccolta selettiva delle bottiglie in plastica PET che verranno così correttamente smaltite e riciclate.

L’ottava edizione delle Giornate FAI d’Autunno si svolge con il Patrocinio della Commissione europea, del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane e di Responsabilità Sociale Rai. Con la media partnership di TG1, RAI TGR, RAINEWS24, che assicureranno ampia informazione e una copertura capillare. Si ringraziano, infine, Regione Lazio, Regione Lombardia, Regione Puglia, Provincia Autonoma di Trento, Fondazione Carical e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per il contributo concesso.

Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 125 Delegazioni, 94 Gruppi FAI, 94 Gruppi FAI Giovani e 2 Gruppi FAI ponte tra culture. Nati otto anni fa, i gruppi di giovani volontari del FAI sono diffusi in tutta Italia: le Giornate FAI d’Autunno sono la loro festa, l’occasione per mettere in pratica il loro generoso contributo a favore della missione del FAI con originalità e grande energia. Ad affiancarli, nell’accogliere e accompagnare i visitatori, ci saranno 5.000 Apprendisti Ciceroni, studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto con i loro docenti di partecipare nell’anno scolastico a un progetto formativo di cittadinanza attiva, un’iniziativa lanciata dal FAI nel 1996, che coinvolge ogni anno studenti felici di poter vivere e raccontare da protagonisti, anche solo per un giorno, le meraviglie del loro territorio.

IMPORTANTE: Verificare sul sito quali sono i luoghi aperti dal FAI, gli aggiornamenti su modifiche di orari, eventuali variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse e la possibile chiusura anticipata delle code in caso di grande affluenza di pubblico.

GIORNATE FAI DI AUTUNNO 2019 della Delegazione della Spezia
“La Marina alla Spezia nel 150° anniversario della fondazione dell’Arsenale Militare Marittimo”

La Delegazione FAI della Spezia e il Gruppo FAI Giovani sono molto orgogliosi di presentare un progetto di grande respiro, che vede ancora una volta la collaborazione con la Marina Militare, partner ormai storico del FAI e della nostra Delegazione: le celebrazioni per il 150° anniversario della fondazione dell’Arsenale Militare Marittimo, che, per la sua valenza storica, culturale, militare ed economica, ha contribuito alla trasformazione ed allo sviluppo urbanistico, etnico e demografico della città della Spezia.

L’anniversario della fondazione dell’Arsenale cade il 28 agosto (fu inaugurato, infatti, il 28 agosto 1869) ma la Marina Militare, ritenendo di celebrare la ricorrenza insieme al FAI, ha deciso di “aspettare” ottobre per poter far coincidere questo particolare anniversario con le nostre Giornate FAI di Autunno! Un bel riconoscimento, una bella soddisfazione ma soprattutto un grande onore per la nostra Delegazione!

Le Giornate FAI di Autunno 2019 sono il culmine di diversi giorni di festeggiamenti, eventi, conferenze, mostre con le quali la Marina Militare intende celebrare la fondazione dell’Arsenale ed il suo rapporto profondo con la città della Spezia.

Il programma di sabato 12 e domenica 13 ottobre è stato studiato esclusivamente per il FAI. L’orario sarà dalle ore 10 alle ore 18 (ore 17 ultimo ingresso)

Si entra dalla porta principale di Piazza Chiodo: una volta entrati, un autobus di ultima generazione a bassissimo impatto ambientale, messo a disposizione dall’ATC – che ringraziamo per la collaborazione, conduce gli ospiti alla BANCHINA SCALI, dove è possibile salire a bordo del Duilio, un cacciatorpediniere della classe Orizzonte.

Questa unità navale di oltre 150 metri di lunghezza è stata varata nel 2007 ed è entrata in pieno servizio nel 2011: ha partecipato a numerose missioni internazionali, quale “Mare Sicuro” ed è stata anche messa a disposizione della Protezione Civile in occasione dell’alluvione di Genova dell’ottobre 2014. Sul ponte della nave è presente un elicottero visitabile dalla popolazione!!!

Il percorso prosegue alla Sala Vespucci dell’ex scuola Allievi Operai, dove diversi reparti della Marina sono presenti con stand e proiezioni video per illustrare le proprie attività: COMSUBIN, MARISTAELI (elicotteristi di Luni), CSSN, MARICODRAG e SQUADRA NAVALE. Nella mattinata del sabato un Cicerone d’eccezione sarà il Comandante Giampaolo Trucco di COMSUBIN il quale terrà una conferenza per gli studenti delle scuole superiori e per i visitatori.

All’uscita dell’ex Scuola Allievi Operai è presente un camper dell’Istituto VALLAURI per le telecomunicazioni e l’elettronica.

Dopo, con una navetta, si arriva al Ponte Girevole, luogo molto suggestivo dal quale poter ammirare le due darsene. Qui è raccontata la storia dell’Arsenale e la sua progettazione, da Napoleone fino a Domenico Chiodo.

Sabato pomeriggio alle ore 16 al Ponte Girevole, verrà eseguito un concerto dagli alunni del Liceo Musicale Cardarelli.

Si prosegue poi per i bacini di carenaggio di conformazione ottocentesca, perla del nostro Arsenale, dove venivano costruite e varate le navi. Oggi vi si fa manutenzione alle navi ma le loro caratteristiche sono le stesse del 1869!

Dai bacini piccoli il percorso passa poi all’Officina Congegnatori, un bellissimo e grandissimo spazio, esempio di archeologia industriale ma ancora oggi laboratorio efficiente e funzionante, che conserva l'antica immagine del periodo di costruzione. In questo luogo attori della compagnia degli Scarti daranno vita a performance teatrali.

All’ora di pranzo si può gustare presso la mensa dell’Arsenale, ad opera degli studenti dell’Istituto Alberghiero Casini, coadiuvati dai loro insegnanti, una varietà di piatti testimonianza della trasformazione della gastronomia spezzina dopo la nascita dell’Arsenale.

Il costo del cibo va interamente a ripagare l’acquisto delle materie prime necessarie alla preparazione.

All’uscita dall’Officina Congegnatori è possibile vedere la targa commemorativa posta presso il Monumento alla Storia dell’Arsenale.

Il percorso prosegue fuori dell’Arsenale con una prima tappa al Museo Navale, che per la prima volta apre al pubblico gratuitamente il nuovo percorso museale, raccontato dagli Apprendisti Ciceroni e sottolineato musicalmente da studenti del Liceo Musicale. Presso il Museo si può comprare il francobollo celebrativo dedicato alla nascita dell’Arsenale con annullo filatelico.

Seconda tappa è poi piazza G. Patroni con la visita al monumento offerto dall’associazione Amici del Museo Navale e realizzato dall’Accademia di Belle Arti di Firenze.

Terza e ultima tappa del percorso “esterno” è la visita alla mostra fotografica “ARSenale” in Fondazione CARISPE che ha per soggetto le maestranze del passato e quelle del presente.

La domenica mattina vede poi un grande evento: la Veleggiata Marconiana in occasione del 150° anniversario dell’Arsenale con passaggio in darsena Duca degli Abruzzi! Questo evento ricorda lo stretto rapporto storico e scientifico esistito tra l’inventore del Telegrafo, la Marina Militare e la città della Spezia.

I festeggiamenti terminano alle ore 18:15 di domenica con il Concerto della Banda di Presidio in Piazza Europa e a seguire “La Ritirata” ossia il trasferimento per le vie del centro fino in Arsenale.

Al termine la Cerimonia Ammainabandiera Solenne. Come sempre il FAI ha a cuore la funzione educativa nei confronti dei giovani.

“Apprendisti Ciceroni®” è un progetto di formazione rivolto agli studenti di ogni ordine e grado, un’esperienza di cittadinanza attiva che vuole far nascere nei ragazzi la consapevolezza del “Bello”, rappresentato non solo dai beni artistici e paesaggistici, ma dai valori profondi, testimonianti la Storia del nostro paese.

La loro preparazione si compie dentro e fuori l’aula. In questa occasione un ringraziamento particolare va agli Ufficiali della Marina che hanno contributo alla formazione degli studenti.

Le scuole partecipanti sono il Liceo Artistico e Musicale Cardarelli, il Liceo Scientifico Pacinotti, l’Istituto Fossati – Da Passano, l’Istituto Alberghiero Casini della Spezia e il Liceo Classico Parentucelli – Istituto Arzelà di Sarzana.
A tutti gli studenti e docenti va un grande e sentito riconoscimento per il loro contributo. Un ringraziamento particolare va infine allo sponsor Coop Liguria.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il vicesegretario del PD Andrea Orlando contesta la scelta di Peracchini di non concedere lo scalo a Costa Diadema. Contrario anche Baldino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa