Primo giorno di scuola, gli auguri del sindaco Peracchini In evidenza

Di seguito la lettera scritta dal primo cittadino ed indirizzata ai giovani che oggi iniziano un nuovo anno scolastico.

Lunedì, 16 Settembre 2019 09:34

"Care ragazze e cari ragazzi,

il primo giorno di scuola è sempre il più emozionante: si entra con il fiato sospeso cercando dove sedersi tra i banchi e alzando lo sguardo verso la cattedra alla ricerca di un viso ancora da scoprire o che si spera di ritrovare. Il vostro nuovo anno è come la lavagna intonsa appesa in classe: il mio augurio è che possiate riempirvi gli occhi e la mente di meraviglia e non lasciarvi mai sedurre dal fascino della superficialità.

Ma a cosa serve la scuola? A formare persone libere, a condividere il tempo e i modi di stare insieme in questo viaggio che è la vita dandole un senso profondo, ad avere gli strumenti per non smettere mai di imparare.

Quest’anno ricorrono i trent’anni dall’invenzione di internet: uno strumento di accesso alla conoscenza straordinario, ma verso il quale ciascuno ha una grande responsabilità. Spesso ci relazioniamo con Internet come fosse un esperto onnisciente e restiamo travolti dalle informazioni indiscriminate, nell’illusione che con la stessa facilità con cui le abbiamo trovate acquisteremo una competenza. Non è così. Il web è solo uno strumento: chi può insegnarvi l’amore verso la conoscenza e moltiplicare le opportunità del vostro futuro sono per primi i vostri insegnanti, i veri custodi e responsabili della vostra istruzione e della costruzione di una mente vivace e critica.

Il mio augurio di buon inizio è rivolto anche a loro, ai vostri insegnanti, a tutto il personale ausiliario, a quello amministrativo e ai dirigenti scolastici che con grande impegno, dedizione e sacrificio si dedicano quotidianamente ai ragazzi.

E proprio in virtù del compito che gli insegnanti svolgono nella costruzione della società del domani, il mio auspicio è che tutte le istituzioni si impegnino ad incoraggiare un maggiore riconoscimento sociale al loro ruolo perché la scuola è il fulcro indispensabile della democrazia.

Rivolgo un augurio di buon anno alle famiglie, perché anche loro sono coinvolte nel mondo e nel tempo scolastico: in particolare, vorrei soffermarmi sul ruolo dei nonni che offrono un prezioso e nobile supporto alle famiglie nel prendersi cura dei nipoti. La loro collaborazione e il loro affetto costituiscono una sicurezza di primaria importanza nella crescita dei più giovani e un legame che fonda e assicura una continuità nella doverosa relazione intergenerazionale che l’Italia, in questa società sempre più frammentata, ha un urgente bisogno".

Il Sindaco

Pierluigi Peracchini

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Al via la prima edizione del WorkShop Active Leisure. Leggi tutto
Comune della Spezia
Il Sindaco della Spezia sarà presente alla manifestazione del 25 ottobre. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa