Stampa questa pagina

Clown, acrobati, giocolieri e… atri fioriti! Un fine settimana ricco di eventi a Sarzana

di Beatrice Mencarini

Sarzana si prepara ad ospitare turisti e visitatori con due importanti manifestazioni: gli Atri fioriti e il Raduno nazionale delle Scuole di Piccolo Circo.

Sabato, 20 Aprile 2013 12:53

Udite! Udite! È arrivato il circo gente! Torna a Sarzana la grande festa del Raduno nazionale delle Scuole di Piccolo Circo che si terrà alla Cittadella dal 25 al 27 aprile. Il raduno, ideato e diretto da Alina Lombardo (fondatrice e presidente dell'associazione facciamoCIRCO), è giunto alla sua ottava edizione e si prepara ad accogliere allievi di scuole di circo amatoriali e professionali, artisti e appassionati di ogni età (possono infatti partecipare tutti gli aspiranti circensi dai 4 anni in poi!). Arturo Brachetti, attore, regista teatrale e comico, sarà il padrino d'eccezione di questi tre giorni di festa. Una bellissima occasione per divertirsi insieme, grandi e piccini, giocando attraverso laboratori e workshop di discipline circensi. E ce n'è per tutti i gusti: acrobatica aerea su trapezio o su tessuti, acro-yoga, clowneria, giocoleria, equilibrismo su monicicli, sfere, trampoli, fili e molto altro... E per chi non vorrà cimentarsi nelle arti circensi ma preferirà assistere come spettatore ci saranno spettacoli serali, parate ed esibizioni per le vie del centro storico con i giovani allievi delle scuole di circo italiane. E poi, a un anno dalla sua scomparsa, un affettuoso (e doveroso) ricordo a Mario Montano, indimenticabile fondatore e animatore del Circo Pipetto, con una mostra di fotografie, video, oggetti della storica compagnia (su gentile concessione delle famiglie Montano e Bernardini) curata da Francesca Giovanelli, Platò, Rocco Malfanti, Jacopo Buccarelli (A.R.SA. Arti Rete Sarzana) e Alina Lombardo (facciamoCIRCO).

 

Intanto per le vie della città si svolgerà un'altra importantissima manifestazione: gli Atri fioriti, evento sarzanese giunto alla sua sedicesima edizione. Dal 25 al 28 aprile 2013 in orario 10.30-13 e 16-23 per le vie del centro storico di Sarzana si potranno visitare gli atri dei più importanti palazzi storici cittadini.
La bellezza duratura degli atri, del marmo e della pietra, riprende vita e si anima grazie alla bellezza viva ed effimera dei fiori. Inoltre ogni anno viene scelta una disciplina artistica che contribuisca all'atmosfera speciale che si respira in questi luoghi storici, e quest'anno tocca alla pittura. Grazie alla collaborazione di Graziano Dagna saranno esposte anche le tele degli artisti dell'Associazione Pittori Sarzanesi. Atri, fiori e pittura dunque, ma anche due interventi di rilievo alla cerimonia d'apertura: «La pittura a Sarzana dal dopoguerra a oggi» a cura del professor Maurizio Marchini e
«Gli atri e il loro ruolo socio-economico ed artistico» dell'avvocato Giovanni Grammatica, presidente per la Liguria dell'Associazione Dimore Storiche Italiane.
L'evento vedrà la partecipazione dell'Istituto Tecnico Arzelà e dei suoi studenti impegnati a pieno regime nell'addobbo dell'atrio del palazzo comunale, nell'accoglienza dei turisti e nella cura della parte promozionale della rassegna.
Fiammetta Gemmi, una delle organizzatrici della manifestazione, si dichiara soddisfatta della partecipazione di volontari e commercianti all'evento: «Questo evento si basa sulle prestazioni volontarie di persone che amano Sarzana e il suo patrimonio artistico. Non è stato chiamato nessun professionista, siamo tutte persone del luogo, armate di buona volontà che lavorano insieme per l'interesse comune della cittadina. Anche le forze dell'ordine sono state coinvolte per coordinare le attività di sicurezza. L'adesione dei commercianti all'evento è stata notevolmente superiore agli anni passati, sono state prese tantissime ginestre per decorare la città e sono molto felice di aver visto una grossa partecipazione anche da parte dei giovani».
L'iniziativa quest'anno è sotto il patrocinio della Regione Liguria che ha contribuito a garantire la fornitura di fiori, direttamente dalla riviera di ponente, da Sanremo ed è stata resa possibile grazie all'Azienda Agricola Dimostrativa di Pallodola, ai fiorai "Asso di Fiori" "Della Valle", "La bottega delle idee" e al contributo di Sergio Filattiera.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La Ghost Adventure Night in programma per il 31 ottobre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo la foto alla Leopolda il consigliere regionale ufficializza l'addio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa