Lo spezzino Antonio Salines vince la Maschera d’oro del teatro italiano 2019 In evidenza

Dal teatro Don Bosco ai più importanti palcoscenici italiani, con il rammarico di non essere stato inserito nel cartellone del Civico.

Domenica, 08 Settembre 2019 10:16
Antonio Salines miglior attore italiano del 2019. L'artista spezzina ha vinto il Premio “Le Maschere del teatro Italiano” per l'interpretazione dello spettacolo “Aspettando Godot”, regia di Maurizio Scaparro.

La cerimonia si è svolta giovedì sera al teatro Mercadante di Napoli e trasmessa da Rai Uno con la consueta conduzione di Tullio Solenghi. Nella settecentesca Sala di Piazza Municipio, gremita di artisti, addetti ai lavori, personalità della cultura, del giornalismo e della politica, sono stati consegnati i 13 premi delle categorie del concorso e quelli “speciali” del Presidente della Giuria e alla Memoria di Graziella Lonardi Buontempo. La serata è stata organizzata dal Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale con il patrocino dell’AGIS.

La giuria dell’edizione 2019 del Premio, presieduta da Gianni Letta, è stata formata da Rosita Marchese (vicepresidente del C.d.A. del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale), Giulio Baffi (critico teatrale di la Repubblica Napoli), Katia Ippaso (critico teatrale del Messaggero e del Venerdì di Repubblica), Donatella Cataldi (giornalista del TG3 Rai), Fabrizio Coscia (critico teatrale del Mattino di Napoli), Franco Cordelli (critico teatrale del Corriere della Sera), Masolino D’Amico (critico teatrale della Stampa), Maria Rosaria Gianni (capo redattore Cultura del Tg1 Rai), Fiorenzo Grassi (direttore del Teatro Elfo Puccini), Franco Però (direttore Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia).

In finale Salines ha battuto la concorrenza di Alex Cendron per Il “Vangelo secondo Lorenzo” , regia di Leo Muscato e Francesco Di Leva per “12 baci sulla bocca” , regia di Giuseppe Miale Di Mauro.

salines

Antonio Salines, che è anche direttore artistico del Teatro Belli di Roma, è stato protagonista del capolavoro di Beckett prodotto dal Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano e affrontato da Scaparro con profonda drammaticità e sorprendente ironia.

"Sono felice di questo premio dato alla mia particolare interpretazione del capolavoro di Beckett sotto la guida di un grande maestro come Scaparro" dice l'attore spezzino.

"Credo che questo premio - prosegue Salines - sia anche il riconoscimento della mia lunga carriera che, partendo dal teatro Don Bosco della Spezia, mi ha portato su tutti i palcoscenici più importanti d'Italia passando per il cinema e la televisione. il premio lo voglio dedicare alla memoria di mio padre Enrico nella speranza che la sua città natale, dopo anni d'oblio, finalmente si ricordi nelle sue doti di musicista. Non a caso abbiamo voluto depositare tutto il suo archivio alla Mediateca Regionale, nella speranza di una valorizzazione che ancora attendiamo".

Infine Salines non nasconde il suo rammarico per il mancato inserimento nel cartellone del Teatro Civico del suo ultimo spettacolo "Chi ruba un piede è fortunato in amore" scritto da Dario Fo. "Spero comunque di avere egualmente l'opportunità - dice l'attore e regista - per presentare l'ultima produzione del Teatro Belli alla Spezia, contando anche su un pubblico a cui sono molto legato".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Un grande dipinto abbellisce ora la facciata della scuola. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Chiuso al Follo il Memorial "Sergio Carpanese"

Martedì, 17 Settembre 2019 09:55 calcio
Il torneo, primo in questa nuova stagione al Follo, era riservato all’annata 2007 della categoria Esordienti Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa