Lerici, tutto pronto per la terza edizione di Suoni dal Golfo In evidenza

di Doris Fresco-  Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Festival, che si terrà a Lerici dal 10 al 24 agosto.

Mercoledì, 07 Agosto 2019 16:33

Come vi avevamo già annunciato, svelando in anteprima il programma, la terza edizione del Festival Suoni dal Golfo prenderà il via questo sabato, 10 agosto.

Anche questa terza edizione porterà trascinerà Lerici in un'atmosfera culturale unica: musica classica, poesie e conferenze; musicisti giovani future stelle e musicisti già affermati a livello mondiale; concerti strutturati alternati a momenti di condivisione spontanea per le vie del centro storico. 

 

Ha spiegato il sindaco Leonardo Paoletti: "Siamo molto contenti di dare il via alla terza edizione: fino a che saremo noi ad amministrare ci impegneremo per rendere Lerici meta e punto di riferimento culturale per il mondo intero, proprio come lo era in passato". 

La kermesse lanciata nel 2017 dal direttore d'orchestra Gianluca Marcianò per celebrare la propria città natale, unendo il fascino e l'autenticità di un borgo di mare con la bellezza della musica suonata dall'orchestra Excellence, composta da giovani talenti provenienti da tutto il mondo non è più utipia o progetto sperimentale: "Crediamo sia il momento giusto- ha spiegato il sindaco Paoletti- per iniziare a strutturare il Festival con piccoli accorgimenti, ad esempio, abbiamo deciso di tenere molti concerti gratuiti, ma per altri abbiamo pensato fosse giusto far pagare un biglietto. Questo perchè è arrivato il momento, considerato che il Festival ormai è affermato, di fare in modo che alcuni concerti siano fonte di introiti per il finanziamento del Festival stesso".

Il precendente del Concerto di Capodanno ha fatto pensare il sindaco e il direttore Marcianò che questa scelta fosse obbligata. Durante il pomeriggio del 1 gennaio, prima che il concerto gratuito “The legend of Ennio Morricone”, centinaia di persone si sono presentate di fronte all'Astoria e questo ha causato qualche problema organizzativo, visto il numero limitato di posti a sedere: "Vedere persone correre per poter conquistare il posto a sedere ci ha spinto a considerare i concerti a pagamento- ha aggiunto il Sindaco- Ovviamente resteranno molti concerti gratuiti e qualche concerto a pagamento sarà eseguito all'aperto, quindi pagare significherà solo garantirsi il posto a sedere, ma chiunque potrà assistere".

Sfumata l'idea di installare una struttura climatizzata con 300 posti a sedere, alcuni dei concerti a pagamento si svolgeranno al Teatro Astoria, che per l'occasione sarà climatizzato. 

Gianluca Marcianò, presente questa mattina insime al cofondatore, il violista russo Maxim Novikov, ha parlato a lungo del grande valore culturale di Suoni dal Golfo, nato per garantire un'opportunità irripetibile ai giovani musicisti: "Almeno un terzo dei musicisti sarà ospite della cittadinanza: molti infatti hanno aperto le loro porte e speriamo un giorno di poter dire che tutti i protagonisti di Suoni dal Golfo sono ospiti dei lericini. Questi musicisti arrivano da ogni parte del mondo, con tutti i cinque continenti rappresentati. Suoni dal Golfo anche quest'anno manterrà poi i suoi caratteri distintivi, come la spontaneità e la passione". 

L'apertura del Festival sarà nella rinnovata piazza Brusacà, che, come spiegato da Marcianò: "Ha reso entusiasta il musicista. La cosa bellissima di questo Festival è potersi esibire in location così belle, ispirati dal mare e dai due Castelli".

Confermato il concerto di apertura con la partecipazione del compositore e pianista Khaled Mouzanar e del bandoneista Mario Stefano Pietrodarchi su musiche del film "Cafarno", a seguire la soprano Venera Gimadieva, il musicattore Luigi Maio che proporrà il progetto "In viaggio con Rossini e Paganini", oltre alla violoncellista Miriam Prandi, i violinisti Sergej Krylov e Anna Tifu, il pianista Vitaly Pisarenko e molti altri: "La cosa importante da sottolineare è che Suoni dal Golfo non è esibizione fine a sè stessa, ma produzione", ha conlcuso Marcianò.

A chiudere il Festival sarà un concerto speciale dedicato alle vittime del Ponte Moranti e alla memoria di don Andrea, scoparso prematuramente l'autunno scorso. Per l'occasione, il coro del Teatro Carlo Felice sarà a Lerici, in chiesa San Francesco.

Programma completo: https://www.it-suonidalgolfo.com/#eventi

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La denuncia del Nursind: "Sono persino bianche e trasparenti: così è mortificante indossare biancheria intima". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa