Lella Costa a Framura e "Gaia e l'energia della terra" a Deiva Marina In evidenza

Per "Nuove Terre Le Arti della scena" Officine Papage questa settimana propone il sogno ecologico tout public di Gaia e l'energia della terra e il ritorno in Liguria di Lella Costa con Questioni di Cuore.

Martedì, 30 Luglio 2019 12:12

Giovedì 1 agosto ore 21.30 / Piazza Bollo – Deiva Marina

Officine Papage / Onda Teatro
GAIA e l'energia della terra
Di Silvia Elena Montagnini e Marco Pasquinucci
Con Silvia Elena Montagnini
Regia Marco Pasquinucci
Luci Monica Bosso. Scenografie Filippo Grandi e famiglia. Organizzazione Annastella Gianelli

A Nuove Terre arriva, per tutta la famiglia, un piccolo gioiello di poesia e di meraviglie. C'è la Terra, in scena indossa un grande abito stile '800, stanca, inquinata e disillusa. C'è Gaia una tipa, che nonostante non sia più bambina, ha una papera di plastica come amico e ci parla di nascosto.

C'è la Terra, consumata mamma di sette miliardi e mezzo di figli, che beve drinks per dimenticare, con tanto ghiaccio perché col riscaldamento globale c'ha caldo. C'è Gaia che vive su questa Terra sconsolata. A Gaia succede qualcosa di speciale.

Gaia è una moderna Alice nel paese delle meraviglie, sarà perché ama viaggiare con la fantasia, sarà perché forse non si è arresa. Gaia finisce in un mondo pulito, che funziona meravigliosamente con ogni tipo di energia rinnovabile: dal vento al sole, dall'acqua ai soffioni boraciferi. L'aria, i mari, i fiumi, il cibo sono puliti... e pure la testa delle persone.

Un mondo profumato, fantastico, colorato, limpido, senza rinunce ma senza schifezze. Sarà un sogno come quello di Alice o una possibile futura realtà? Gli adulti si arrendono, i bambini no, mai. Infatti Gaia è una tipa che nonostante non sia più una bambina, ha una papera di plastica come amica e ci parla di nascosto. La papera si chiama PEPE.

Ingresso Libero

Venerdì 2 agosto ore 21.30 / Piazza della Chiesa - località Costa – Framura

Mismaonda
QUESTIONI DI CUORE
Da un'idea di Aldo Balzanelli
Con Lella Costa

Le "lettere del cuore" di Natalia Aspesi sul Venerdì di Repubblica diventano uno spettacolo. Un viaggio attraverso la vita sentimentale e sessuale degli italiani nel corso degli ultimi trent'anni. I tradimenti, le trasgressioni, le paure, i pregiudizi.

Migliaia di storie intorno all'amore e alla passione che, incredibilmente, non cambiano con il passare dei decenni e l'evoluzione del costume. Dalla ragazzina infatuata per un uomo tanto più grande di lei, alla donna che ama essere picchiata, dalla signora che s'innamora di un sacerdote, alla moglie tradita e abbandonata, dal giovane che si scopre gay, al maschio orgoglioso della sua mascolinità.

Tutti hanno imbracciato la penna (più recentemente la tastiera del pc) per scrivere a Natalia Aspesi chiedendo un consiglio, un parere. E le risposte, argute, comprensive, feroci, spesso sono più gustose delle domande. A dare voce sul palco a questa corrispondenza LELLA COSTA in un gioco di contrappunti tra botta e risposta che raggiunge tutte le sfumature, i diversi gradi d'intensità e di intimità.

Ingresso unico euro 5

INFO
Officine Papage - 339.8698181 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
nuoveterre.officinepapage.itPagina Facebook: Festival Nuove Terre
www.officinepapage.it

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Prosegue il giro di vite sulla movida spezzina stabilito nei giorni scorsi nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'intervento del gruppo di opposizione "Insieme per Ameglia". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa