Il premio Porto Venere Donna alla inviata Rai Giovanna Botteri In evidenza

Ha raccontato i più importanti scenari di guerra, riceverà il riconoscimento l'8 agosto.

Sabato, 27 Luglio 2019 16:40

Anche quest’anno il Comune di Porto Venere è felice di poter ospitare e patrocinare la XXIV edizione del Premio Porto Venere Donna e, come ogni anno, la Consulta Provinciale Femminile della Spezia si è impegnata nell’individuazione di una donna dall’importante personalità, che abbia dedicato le sue doti migliori alla carriera lavorativa, non per dimostrare qualcosa agli altri, ma per valorizzare sé stessa e le proprie capacità.

L'8 agosto, sul palco allestito in Piazza Spallanzani, con la splendida Chiesa di San Pietro alle spalle, questo apprezzato riconoscimento, rappresentato con una scultura del Maestro Francesco Vaccarone, sarà assegnato ad una donna che è riuscita, con impegno, tenacia e tanta passione, ma anche con doti di professionalità e capacità, a raccontarci, con non poco sacrificio, alcuni tra gli avvenimenti più importanti del mondo.

Giovanna Botteri, laureata con lode in Filosofia, è giornalista professionista. Nel 1990 è redattore, tre anni dopo le vengono affidati gli incarichi di inviata.

Come inviata speciale ha seguito i più importanti avvenimenti internazionali, a cominciare dal crollo dell'Unione Sovietica e l'inizio della guerra nella ex Jugoslavia nel 1991.

Da allora ha seguito tutti i grandi conflitti: dal 1992 al 1996 è in Bosnia e nella Sarajevo assediata, poi è in Algeria, Sudafrica, Iran, Albania, Kosovo. Nel 2001 è a Genova per il G8. Tra il 2001 e il 2005 segue i conflitti in Afghanistan e Iraq: filma in esclusiva mondiale l'inizio dei bombardamenti su Baghdad e l'arrivo dei carri armati statunitensi nei mesi di marzo e aprile del 2003.

Dal 2005 insegna al Master di Studi Internazionali del polo universitario di Trieste, Udine e Gorizia. Nel 2006 è in Libano, con il contingente di pace italiano e in Siria, per l'inizio della rivolta anti Assad.

Nell'aprile del 2007 entra in esclusiva nella centrale nucleare iraniana di Natanz. Nel maggio 2007 le viene affidato l'incarico di corrispondente per i servizi giornalistici radiofonici e televisivi Rai dagli Stati Uniti, dove segue tutta la campagna elettorale che porterà all'elezione del primo presidente afroamericano della storia e la grande recessione economica con il crollo di Wall Street.

Un esempio tutto al femminile di impegno e sentimento nei confronti di una professione non sempre semplice.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Porto Venere

Il rudere di via dei Calafatti all’ingresso del borgo delle Grazie, passa finalmente a nuova vita Leggi tutto
Comune di Porto Venere
Tutte le informazioni su chi può richiederli e come fare. Leggi tutto
Comune di Porto Venere

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa