Concorso Canoro Arenzano: sul podio “Interpreti” la spezzina Romina Lannocca In evidenza

Si è conclusa la manifestazione dedicata agli artisti emergenti

Martedì, 23 Luglio 2019 11:14

 

Si è concluso con ottimi numeri e consensi il Concorso Canoro di Arenzano “Un mare di stelle” 2019, 15° edizione. Una kermesse organizzata nei dettagli da ACM - Associazione Cultura e Musica con il patrocinio del Comune di Arenzano (GE), che ha dato la possibilità ad artisti emergenti e non, di esibirsi con un'Orchestra di trenta elementi. Quest'anno è stato Parco Figoli ad ospitare le finali presentate da Federica Ruggero, che ha visto tanto pubblico, una giuria di esperti valutare gli artisti sul palco, e diversi ospiti. La novità è stata il concerto del cantautore Emanuele Dabbono che con la sua band ha portato sullo stesso palco del Concorso, domenica 21, i suoi vent'anni di carriera racchiusi nell'ultimo album live “Leonesse”, lui che ha già ottenuto diversi dischi d'oro e di platino come autore di Tiziano Ferro.

A vincere la prima serata, la sezione “Inediti”, è stata Maria Chiara Scopelliti, in arte Joy Doré, una giovane cantautrice arrivata da Siena che ha convinto pienamente la giuria. Imbracciando la sua chitarra ha vinto il primo premio – ovvero la registrazione di un videoclip offerto da ACM e realizzato da Two Minutes Movie negli studi della OrangeHomeRecords – con il brano “Come Billie Holiday”. Dalle rassegne agli studi con il compositore Riccardo Galardini, Joy Dorè nel 2018 ha autoprodotto il primo videoclip ed oggi ha raggiunto un altro ambito traguardo. Secondo classificato il genovese Pino Colella che con “Your Radio” ha attraversato le “coast” d'Oltreoceano e quel sapore di country che ha messo dentro il suo ultimo album. Terzo un altro toscano: Edoardo Borghini di Livorno che con “Canzone di quel che mi viene in mente” ha portato sul palco il suo “cantautorato di rottura”. Il Premio del Pubblico – che ha votato online sul posto – è andato alla genovese Roberta Guerra con “Tagliati a metà”, un brano dedicato alla sua terra dopo il crollo del Ponte Morandi.

La seconda serata, dedicata alla sezione “Interpreti”, è stata vinta dalla genovese Giovanna Pischedda con la cover “Nuotando nell'aria” portata al successo dai Marlene Kuntz; seconda classificata l'unica spezzina in gara, Romina Lannocca con “Run to you” di Whitney Houston; terza classificata un'altra giovane donna: Domitilla Abeasis di Arenzano, che ha interpretato “La sera dei miracoli” dell'indimenticato Lucio Dalla, conquistando così anche il Premio del Pubblico.

Nella foto: Romina Lannocca (prima da sinistra), poi Giovanna Pischedda e infine Domitilla Abeasis

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Scendiamo in piazza anche noi, contro repressione e violenze" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il 18 dicembre quarto evento per Cinquant’anni degni di nota Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa