Caldo negli ospedali Sant'Andrea e San Bartolomeo, i Cinque Stelle: "Impensabile" In evidenza

Il gruppo regionale del MoVimento chiede un intervento della Regione e annuncia azioni di sindacato ispettivo.

Sabato, 29 Giugno 2019 10:15

Il MoVimento 5 Stelle, apprese le ultime allarmanti notizie riportate dai quotidiani locali sulla disastrosa situazione della sanità ligure, annuncia azioni di sindacato ispettivo in Regione.

"Impensabile accettare che pazienti già in sofferenza a causa di traumi o malattie debbano anche subire il disagio del caldo, come è il caso del San Martino di Genova, del Sant'Andrea della Spezia e del San Bartolomeo di Sarzana. I direttori generali delle Asl e il commissario straordinario di Alisa, insieme all'assessore regionale Sonia Viale devono renderne conto e approntare al più presto misure di contrasto al fenomeno. Non siamo un paese del terzo mondo, qui le risorse ci sono ma vengono usate male! Attendiamo i responsabili in II Commissione Sanità, dove li convochiamo per conoscere le ragioni di questo disastro, le soluzioni trovate e le tempistiche, che devono essere brevi".

Così la capogruppo regionale Alice Salvatore, che poi aggiunge: "Accogliamo e facciamo nostro il grido d'allarme dei sindacati: è vero, in Regione stanno facendo a pezzi la sanità pubblica. La tendenza cui stiamo assistendo è economicamente sconveniente e inaccettabile poiché penalizzante per la qualità dei servizi".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cinque Stelle

Ci deve essere il massimo impegno affinchè tragedie tali non accadano più. Leggi tutto
Cinque Stelle
L'intervento del consigliere regionale del M5S Alice Salvatore. Leggi tutto
Cinque Stelle

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa