Dario Item presenta le credenziali al Principe Alberto II di Monaco In evidenza

Già ambasciatore di Antigua e Barbuda in Spagna e in Liechtenstein.

Venerdì, 28 Giugno 2019 09:51

Il 28 febbraio scorso, l’Ambasciatore Dario Item, insieme ai nuovi Ambasciatori del Bahrain, di Panama e della Bosnia ed Erzegovina, ha pranzato all'hotel Hermitage con Isabelle Rosabrunetto, Direttore generale delle Relazioni esterne e della Cooperazione, il cui compito principale è quello di costruire i rapporti con gli altri stati e di promuovere la loro rappresentanza nel Principato di Monaco.

Muhammad Abdul Ghaffar, per il Regno del Bahrain, Kemal Muftic, per la Repubblica di Bosnia-Erzegovina, Fabrega Jose A. Roux, per la Repubblica di Panama e Dario Item, per lo stato di Antigua e Barbuda sono diventati Ambasciatori straordinari e plenipotenziari, secondo la consolidata formula di accreditamento. I nuovi capi della missione diplomatica hanno quindi presentato le loro lettere credenziali al Principe di Monaco, Alberto II.

Le lettere credenziali rappresentano il documento ufficiale con cui il capo di stato conferisce l'incarico all'agente diplomatico, che da quel momento in poi assume le funzioni di ambasciatore nello Stato accreditatario.

I 4 nuovi ambasciatori

Il dott. Muhammad Abdul Ghaffar ha preso parte al corpo diplomatico nel 1975 ed è stato Ambasciatore del Bahrain nel Belgio e Lussemburgo, Stati Uniti, Canada, Argentina.

José A. Fabrega Roux ha lavorato nella società ExxonMobil dove ha ricoperto ruoli dirigenziali in diversi paesi dell’Europa, dell’Australia e dell’America Meridionale. È stato nominato nel 2012 amministratore delegato di Hopsa Group a Panama.

Il sig. Kemal Muftic è stato giornalista del quotidiano Oslobodjenje e consigliere del presidente della Repubblica federale di Bosnia ed Erzegovina. Nel 2006 è entrato nel Ministero degli Affari Esteri e rappresenta il suo paese in Iran, India, Danimarca.

Il dott. Dario Item, dopo la Laurea in Giurisprudenza e Scienze politiche, ha conseguito un master in diritto (LL.M.) e un dottorato di ricerca (PhD.) in diritto penale. È autore di numerose pubblicazioni inerenti a tematiche giuridiche. Dal 2016 fa parte del corpo diplomatico di Antigua e Barbuda.

Ad ottobre del 2018 sono stati accreditati presso il Principato di Monaco gli ambasciatori del Kuwait, della Corea del Sud, della Giamaica e della Grecia. Sono 141 le nazioni che hanno stretto relazioni diplomatiche con Monaco, l’ultima delle quali le Barbados.

Dario Item alla cerimonia di accreditamento

Già ambasciatore di Antigua e Barbuda in Spagna e in Liechtenstein, Dario Item, sorridente nel suo elegante abito blu, ha ufficializzato il suo nuovo incarico diplomatico con una stretta di mano al Sovrano monegasco, dopo avergli consegnato le lettere credenziali, nelle quali il suo governo attesta che è abilitato ad esercitare le funzioni di capo missione. Ottenuto già il gradimento e il visto diplomatico, al Palazzo Reale è continuata la cerimonia solenne sotto gli occhi attenti dei fotografi che hanno immortalato il momento.

Dopo un breve colloquio con il Principe sovrano, Sua Altezza Serenissima Alberto II di Monaco, l’ambasciatore Dario Item, insieme ai quattro nuovi plenipotenziari, ha lasciato il Palazzo Reale per tornare alla sua ambasciata e dare inizio al suo nuovo incarico.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il presidente della Regione Giovanni Toti commenta la decisione del consiglio comunale di Porto Venere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Giovedì 19 dicembre con il gruppo dialettale "La n'è mai tropo tardio". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa