Un divano nella fontana di Piazza Garibaldi, Casati: "Continua la lotta agli incivili" In evidenza

L'episodio ieri sera: sotto la lente le immagini delle telecamere.

Domenica, 02 Giugno 2019 12:22

Sulle prime sembrava un fotomontaggio, invece era tutto vero. Uno spettacolo inusuale, quello che si è trovato davanti chi ieri sera passeggiava in Piazza Garibaldi.

Un divano di pelle galleggiava come se niente fosse all'interno della fontana. È il gesto di qualche incivile che evidentemente, non sapendo come smaltirlo, ha avuto la bella idea di gettarlo in acqua in tutta tranquillità. 

Forse non sapendo che la piazza è dotata di telecamere di videosorveglianza, che con tutta probabilità permetteranno di individuare gli autori dell'impresa. La Polizia Locale ci sta già lavorando.

"È durato poco, giusto il tempo di essere segnalato, ma questo è lo spiacevole spettacolo di ieri sera. Contando sull’occhio vigile delle telecamere, stiamo cercando di individuare chi ha commesso questo reato ambientale", ha scritto su Facebook l'assessore all'ambiente Kristopher Casati.

In ogni caso stamattina, per le celebrazioni della Festa della Repubblica, il divano era già soltanto un brutto ricordo della serata precedente.

A proposito di infrazioni nello smaltimento dei rifiuti, Casati rende noto che da gennaio di quest'anno sono stati emessi 745 verbali grazie alla sinergia tra Polizia Locale e agenti di Acam Ambiente.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"In quegli avvenimenti ritroviamo le nostre radici, quelle di una comunità fondata sui valori dell’antifascismo e della democrazia". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Presenta il libro di Anna Pia Rarità " ...non c'è trippa per gatti" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa