La Spezia, ridefinite le tariffe dei servizi educativi comunali: in due anni -23% In evidenza

di Doris Fresco- Peracchini: "C'è chi fa discorsi e chi pensa ai fatti. Noi siamo davvero un Comune che pansa alle famiglie".

Martedì, 02 Aprile 2019 16:46

"Un comune che si dimostra ancora una volta amico delle famiglie e dei bambini", con queste parole il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha annunciato questa mattina, 2 aprile, in conferenza stampa, l'abbassamento del 5% delle tariffe scolastiche.

"Prestiamo massima attenzione a tutte le politiche che possono aiutare a formare una famiglia. Abitare alla Spezia e frequentare le nostre strutture significherà ritrovarsi in tasca uno stipendio in più, sommando tutte le iniziative che stiamo portando avanti. Una risposta di attenzione importante perché il periodo è difficile e dobbiamo stare attenti al bilancio. C'è chi fa discorsi e chi pensa ai fatti: noi vogliamo una città ricca di giovani perchè avere dei figli deve essere una gioia e non una preoccupazione economica".

risparmio famiglie
La ridefinizione delle tariffe presenta quindi un ulteriore intervento che si aggiunge al taglio del 18% applicato dalla Giunta Peracchini nel suo primo anno di mandato, portando così la riduzione ad un totale del 23% rispetto all'anno scolastico 2017/2018.

"A pochi mesi dall'inizio del nostro mandato, per l'anno scolastico 2018/2019, abbiamo ridotto del 18% la retta di tutti i servizi educativi comunali e sempre del 18% il servizio di refezione dove il pasto è completamente gratuito per i bambini provenienti da una famiglia con un Isee fino a 5.358 euro. Per il prossimo anno scolastico, 2019/2020, si continuerà sulla strada del taglio alle tariffe con un'ulteriore diminuzione del 5%. Una grande soddisfazione perché abbiamo invertito un trend che non rientrava nella nostra filosofia: stiamo costruendo una città con meno tasse per le famiglie e più garanzie per i loro figli che sono il nostro futuro"


Ha spiegato l'assessore Giulia Giorgi: "Con questa ridefinizione delle tariffe per l'anno 2019/20120 continuiamo un percorso già iniziato con l'iniziativa dello scorso anno. Il risparmio annuo stimato per una famiglia media, con un ISEE di 17 mila euro, è complessivamente pari a 780 euro per i nidi. Per le scuole comunali dell’infanzia il risparmio sarà di 390 euro l’anno. Si tratta di un lavoro di sinergia fatta con convinzione per garantire davvero il diritto allo studio". 

 

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il concerto sarà preceduto dall'incontro con gli artisti alle ore 17 presso Hotel Shelley e delle Palme. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Anche il vice segretario del Partito democratico interviene sul caso Motta: "Lo sconfinamento nel ridicolo è avvenuto con la pensata di prendere carta e penna per chiedere conto all’agente dell’artista… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa