Cinque Terre, i Carabinieri intensificano i controlli nelle stazioni In evidenza

Due denunce.

Martedì, 05 Marzo 2019 13:59

 

Nel corso degli ultimi giorni, con l’arrivo delle belle giornate e l’incremento delle presenze di turisti, i Carabinieri delle Stazioni di Monterosso al Mare e Riomaggiore hanno intensificato i controlli del territorio, in particolare nei pressi delle stazioni ferroviarie, principale punto di accesso alle località delle Cinque Terre.

A Monterosso i militari hanno sorpreso un 18enne, originario della provincia di Lucca, in possesso di 25 grammi di hashish e 4 grammi di marijuana e lo hanno denunciato per detenzione di stupefacenti; le dosi erano nascoste nelle maniche del giubbotto, all’interno di involucri di cellophane; il giovane, inoltre, è stato segnalato per un foglio di via obbligatorio che gli impedisca di tornare in zona per i prossimi anni.

E proprio per violazione di un foglio di via obbligatorio è stata invece denunciata, dai Carabinieri della Stazione di Monterosso, una nomade 20enne residente a Genova. I militari l’hanno trovata e riconosciuta nel corso di un servizio organizzato per contrastare il fenomeno dei borseggi nelle stazioni ferroviarie: nonostante, ad ottobre, le fosse stato notificato il divieto di fare ritorno nelle Cinque Terre per tre anni, visti i suoi precedenti per furti, la giovane ha forse sperato di farla franca ma è stata riconosciuta da quegli stessi militari che l’avevano proposta per il provvedimento e denunciata, oltre ad ed essere poi imbarcata sul treno per allontanarsi dalla zona.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"La cultura è ben più di un sacrificabile passatempo." Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il rifornimento di LNG su Costa Smeralda ha visto la collaborazione di Guardia Costiera, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, autorità e operatori locali, Shell e Gruppo Costa. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa