Gli studenti di Varese Ligure con il “Verde dell’Arcobaleno” a conoscere l’Appennino In evidenza

Sensibilizzare i ragazzi all'attività fisica con iniziative che si possono svolgere sul territorio.

Lunedì, 04 Marzo 2019 11:13

In questi giorni, nell’ambito di un piano operativo nazionale relativo ad un progetto europeo, inerente le competenze della cittadinanza attiva globale, e dedicato agli studenti, la sezione di Varese Ligure, dell’ITC Fossati - Da Passano, ha iniziato le proprie attività didattiche.

Per evidenziare il carattere naturalistico-ambientale e sportivo del loro progetto, gli studenti lo hanno titolato “Impronta Verde dell’Arcobaleno”. L’obiettivo del progetto, a cui partecipano gli studenti delle classi del 2°- 3°- 4°- 5° anno, è sensibilizzare i ragazzi all’attività fisica e regolare, valorizzando iniziative sportive all’aria aperta che si possono svolgere sul territorio. Infatti nel modulo denominato “ Tutto si muove “, curato dagli insegnanti Monica Callegari, Giorgio Bellavia ed Alessandra Borio, una rappresentanza di studenti appartenenti a tutte le classi, accompagnati dall’associazione Mangia Trekking, ha effettuato un’attività turistico – escursionistica nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Un’attività di escursionismo che li ha portati ad osservare dall’alto la valle dei Geositi di Sassalbo ( da sasso albo - un tempo paese senza camini ), e le tracce del passaggio del lupo, della lepre, ed una foto-trappola sistemata su un albero ad immortalare il passaggio degli animali in libertà nella natura.

In un’attività che dal passo dell’Ospedalaccio, dove è posto un ottocentesco cippo napoleonico di confine, ha condotto i partecipanti ad osservare i bellissimi paesaggi rappresentati dalle montagne leggermente innevate dell’Appennino ( La Nuda, il Gendarme, il Casarola, L’Alpe di Succiso, il Cavalbianco, la Pietra di Bismantova ed il Ventasso ), e le lontane Alta Via dei Monti Liguri ed Alpi Apuane. La visita alla stazione sciistica di Cerreto Laghi ha concluso l’attività didattica giornaliera, che è stata utile per osservare e conoscere alcuni aspetti paesaggistici, ma anche le elementari norme di sicurezza nelle attività e l’importanza della formazione di un adeguato spirito ecologico e rispetto dell’ambiente.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

138 ospedalizzati alla Spezia, di cui 15 in terapia intensiva. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Avvenuti tra le ore 14 del 27 marzo e le ore 14 di oggi, 28 marzo Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa