La Polizia di Stato ferma "l'ultimo" ladro di autoradio In evidenza

di Doris Fresco - Almeno dieci casi denunciati alla Polizia di Stato, ma si pensa possano esserci altre vittime. 

Giovedì, 06 Dicembre 2018 14:45

Aveva preso di mira le auto parcheggiate nel quartiere di Fossitermi, il 52enne che martedì finalmente è stato fermato, dopo aver rubato catene e autoradio da almeno dieci automobili. Gli uomini della Squadra Mobile avevano etichettato il caso come 'anomalo' viste le caratteristiche della merce rubata e considerato il modus operandi, tipico dei furti degli anni '80. Grazie ad una capillare conoscenza del territorio non ci è voluto molto per stringere il cerchio intorno ad un probabile responsabile, uno spezzino con competenze specifiche, avendo nella sua vita svolto un lavoro a contatto con le automobili, conosciuto alle Forze dell'Ordine per precedenti penali che risalgono ad alcuni anni fa.

8b461bdb 4e2e 4242 8291 2f6717ff5810Martedì l'ultima conferma ai sospetti quando gli uomini della Squadra Mobile hanno bussato alla sua porta: l'uomo ha ammesso le sue responsabilità restituendo gran parte della refurtiva, destinata al mercato on line in siti specifici.
Ora le vittime possono recarsi in Questura per recuperare la merce, mentre molte delle catene e degli oggetti rubati sono già stati riconsegnati a chi aveva sporto denuncia negli uffici della Polizia di Stato.
L'uomo, M.N. di 52 anni, è stato denunciato per furto aggravato continuato.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

107 patenti ritirate nel 2018

Lunedì, 10 Dicembre 2018 22:32 cronaca
I risultati dei controlli della Polizia Stradale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il libro sarà presentato il 15 dicembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa