Maltempo, vertice in Prefettura sui disservizi nell'erogazione dell'energia elettrica In evidenza

Condivisa la necessità di garantire canali precisi ed univoci di comunicazione con Enel.

Giovedì, 08 Novembre 2018 19:10

Una sempre più capillare diffusione e condivisione delle informazioni; prospettiva di potenziamento della sicurezza della rete; verifica degli interventi sulle alberature intorno alle linee elettriche.

Questi, in sintesi, i principali argomenti discussi nel corso di una riunione che il Prefetto Antonio Lucio Garufi ha presieduto questa mattina al Palazzo del Governo e alla quale hanno preso parte il Presidente della Provincia, Giorgio Cozzani e, per Enel, il Responsabile degli Affari istituzionali Piemonte - Liguria, Lorenzo Franchini, e il Responsabile zona Genova, Giovanni Noli.
Focus dell’incontro, i pesanti disagi registrati in più parti della provincia a causa dei diffusi black-out elettrici provocati dall’ondata di maltempo del 29 ottobre e che si sono protratti, in alcuni casi, anche nei giorni successivi.
Nel corso dell’incontro è stata condivisa la necessità di garantire canali precisi ed univoci di comunicazione con Enel in caso di eventi emergenziali e, a tal fine, saranno diffusi capillarmente i riferimenti dell’Azienda a cui le Amministrazioni potranno fare riferimento, al fine di una sempre più tempestiva attivazione delle procedure di intervento.

L’Azienda si è resa inoltre disponibile a vagliare la possibilità di implementare la sostituzione - già avviata per alcuni tratti delle linee che attraversano il territorio - dei cavi nudi con cavi elicord, più resistenti in caso di impatto con parti di alberature, nonché a valutare con le Amministrazioni comunali le linee più esposte ai danni derivanti dalla caduta di piante di alto fusto collocate oltre il limite di 6 metri dal traliccio, per verificare gli interventi necessari a renderle più sicure.

“Ho voluto fare il punto della situazione - ha concluso il Prefetto - su ciò che è successo il 29 ottobre; la prolungata interruzione dell’erogazione di energia elettrica ha causato notevoli difficoltà ai cittadini - in particolare alle fasce più deboli come gli anziani e gli ammalati - e, di conseguenza, ai Sindaci. Il fenomeno che ha investito la nostra provincia, sicuramente eccezionale, potrebbe ripetersi e tutto il sistema è chiamato ad operare con sempre maggiore efficacia ed efficienza nell’interesse della comunità”.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

FoodAddiction in Store torna in Liguria con un evento dedicato a tutti i golosi in compagnia di Giulia Lafavia. Ingresso libero. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa