"Rischio clinico e responsabilità professionale", grande partecipazione al corso di formazione di Asl V In evidenza

Ospite dell'incontro Federico Gelli, estensore della legge 24/2017

Lunedì, 29 Ottobre 2018 16:01


La responsabilità professionale e la diffusione dello strumento Carmina per la gestione del rischio clinico al centro del progetto formativo aziendale organizzato da Asl5 “Spezzino”.
Un percorso di formazione che ha coinvolto centinaia di operatori dell’Azienda sanitaria, realizzato su più incontri, l’ultimo dei quali ha visto protagonista Federico Gelli, medico ed estensore della Legge 24/2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”.

L’incontro, tenutosi presso la Sala Dante alla Spezia e promosso dalla Direzione Sanitaria Aziendale assieme alla S. C. Governo clinico e alla S.S. Risk Management, ha visto Gelli illustrare i punti principali della legge, che rappresenta una svolta sul tema difficile e dibattuto della responsabilità professionale di chi esercita la professione sanitaria: la carenza di chiare e specifiche disposizioni negli ultimi decenni ha infatti creato una frattura sempre più evidente fra strutture sanitarie, professionisti e cittadini-pazienti, con un progressivo aumento dei contenziosi e delle spese per il Sistema Sanitario Nazionale.
La nuova legge si fonda su due pilastri fondamentali: il potenziamento della sicurezza delle cure e il ribilanciamento del rapporto fra medico e paziente attraverso meccanismi di garanzia del diritto al risarcimento e alla trasparenza per i cittadini danneggiati da un errore sanitario, e un aumento delle tutele per i professionisti.

Altro effetto favorevole indotto dall’introduzione del nuovo dispositivo è quello di contribuire a mantenere la sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale attraverso la riduzione dei contenziosi e della “medicina difensiva”.
Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, sta svolgendo un monitoraggio degli effetti positivi della legge, che verrà presentato a marzo del 2019. È stato rilevato che dall’entrata in vigore della legge non ci sono più state condanne penali a carico dei professionisti sanitari, e anche la “medicina difensiva” è in forte diminuzione.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Asl V

Ospedale Sant'Andrea, Via Vittorio Veneto, 197
19124 La Spezia

Tel. 0187 026198

www.asl5.liguria.it

Ultimi da Asl V

Un nuovo radiofarmaco che andrà a colpire solo le cellule malate. Leggi tutto
Asl V
“Master Internazionale II Livello in Chirurgia Oncologica dell’apparato digerente edizione 2019” Leggi tutto
Asl V

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa