Nel convento di Monterosso i festeggiamenti in onore di San Francesco In evidenza

Sarà anche presentato un libro illustrato per ragazzi dedicato proprio al Convento. Ospite speciale: Dario Vergassola.

Lunedì, 01 Ottobre 2018 22:08

 

In occasione della Festa di San Francesco, patrono d’Italia, i Frati Cappuccini del Convento di Monterosso al Mare propongono due giorni di celebrazioni che coinvolgono l’intero paese e il Convento che nel 2018 festeggia i 400 anni della sua fondazione.

Si comincia sabato 6 ottobre con un pranzo conviviale in piazza con carne alla griglia per stare insieme mentre il pomeriggio è dedicato ai più giovani con giochi, animazioni, merenda ma soprattutto la presentazione del libro illustrato “Fra terra e cielo. Un luogo fantastico alle Cinque Terre” ambientato al Convento di Monterosso e scritto da Rosangela Percoco e illustrato da Maurilio Tavormina e Roberto Lauciello. Autrice ed illustratori saranno presenti insieme a un ospite speciale: Dario Vergassola che ha scritto la presentazione del libro. Saranno presenti il Sindaco di Monterosso, Emanuele Moggia e i bambini delle scuole e padre Renato Brenz Verca rettore del Convento. Un pomeriggio scoppiettante per bambini e adulti accompagnati anche da Fra Andrea animatore di strada, dai ragazzi dell’oratorio Don Bosco dei Salesiani della Spezia e con musiche e canti in compagnia di Gabriele e Rahian.

I festeggiamenti proseguono domenica 7 ottobre con la Santa Messa solenne alla Chiesa dei Cappuccini presieduta da padre Francesco Rossi, Ministro Provinciale e cantata dalla . Corale parrocchiale San Giovanni Battista di Monterosso. Possibilità di ricevere l’Indulgenza Plenaria in occasione del Giubileo per i 400 anni del Convento.

 

Il libro per ragazzi “Fra terra e cielo”

“Fra terra e cielo. Un luogo fantastico alle Cinque Terre” è un libro illustrato scritto da Rosangela Percoco, che ha diretto per molto tempo il mensile Lupo Alberto, ed illustrato da due illustratori liguri che pubblicano per numerosi editori, racconta la storia di Francesco che si trova a passare le vacanze a Monterosso dove i nonni hanno una casa. Al Convento dei Frati Cappuccini si stanno festeggiando i 400 anni dalla sua fondazione e la famiglia di Francesco decide di salire insieme ai figli approfittando dell’ospitalità dei frati. Francesco è un bambino curioso e vivace e incline a capire il perché delle cose; fin dall’arrivo e dal primo incontro con questi uomini vestiti di marrone comincia a capire che nel luogo c’è qualcosa di inconsueto. Più passa il tempo e più Francesco sembra incalzare di domande il frate che piano piano lo accompagna a scoprire i segreti del Convento. Un luogo che non è un ambiente ipertecnologico o dagli aspetti incantati, ma proprio nella sua semplicità, nella sua storia, nelle “strane” storie che racconta non fa che accendere e alimentare la fantasia di Francesco e fargli riscoprire il fascino e il mistero delle cose più semplici. Come si può dormire in una cella? O ricevere ospitalità in una stanza chiamata scaldatoio? Un luogo inconsueto che aprirà il cuore di Francesco a piccoli ma meravigliosi segreti e lo porterà a riflettere su alcuni importanti valori della vita.
La pubblicazione del volume “Fra terra e Cielo” è stata resa possibile grazie al contributo della Compagnia San Paolo in occasione dei 400 anni del Convento di Monterosso le cui celebrazioni proseguiranno fino a tutto il 2019.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L'uomo è un pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo due giornate soleggiate ma piuttosto fredde, le nubi alte attese per il pomeriggio annunceranno l’imminente cambio delle condizioni meteo sulla Liguria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa