Deiva Marina: cittadino francese sorpreso a bordo di uno scooter rubato In evidenza

Fermato dai Carabinieri, li aggredisce e tenta di scappare.

Venerdì, 28 Settembre 2018 15:39

 

Durante il servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei furti in abitazione, i Carabinieri della Stazione di Deiva Marina hanno ricevuto la segnalazione dai cittadini della presenza di uno scooter Kymco in una zona in cui da poco erano stati consumati dei furti. I militari sono riusciti ad intercettare il mezzo, risultato poi rubato pochi giorni orsono ad Arma di Taggia.

Alla guida è stato trovato un cittadino francese, B.D., 28enne senza fissa dimora e noto alle forze dell’ordine. Nel corso della perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di una tessera bancomat, risultata asportata il giorno prima nell’abitazione di una villeggiante a Deiva. Mentre lo scooter ed il bancomat venivano restituiti ai legittimi proprietari, il cittadino francese è stato fermato per ricettazione. All’atto di accedere in caserma per il fotosegnalamento e l’identificazione, però, l’uomo, sino ad allora rimasto apparentemente calmo, nello scendere dalla macchina ha colpito con una testata uno dei militari e, ancora ammanettato, ha tentato di darsi alla fuga. E’ stato però inseguito e raggiunto a breve distanza dai militari, che sono riusciti ad immobilizzarlo definitivamente. Nel corso dell’inseguimento, però, un Maresciallo, nello scavalcare una recinzione, è caduto malamente ed ha riportato una brutta frattura alla caviglia, che ha richiesto un intervento di chirurgia ortopedica e che lo costringerà ad un riposo forzato per un paio di mesi.

La posizione del fuggitivo si è così aggravata: al reato di ricettazione già contestatogli, si sono aggiunti quelli di violenza a pubblico ufficiale e lesioni gravi.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Grazie ai filmati ed alla conoscenza del territorio, i carabinieri hanno riconosciuto uno degli aggressori Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il Bellaso attraversa i comune di Santo Stefano di Magra e Vezzano Ligure Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa