I bambini di Monterosso premiati per il loro impegno a favore del Convento dei Cappuccini In evidenza

Domenica 12 agosto la consegna del trofeo "La Regata della Pace".

Mercoledì, 08 Agosto 2018 11:11

 

Sono i bambini e le insegnanti della scuola primaria di Monterosso i vincitori a sorpresa del premio speciale “Regata della Pace”, messo in palio dal Circolo Velico Monterosso in occasione delle regate annuali veliche Fiv, organizzate nelle acque del Parco nazionale delle Cinque Terre, quale contributo sportivo alle celebrazioni per i 400 anni del Convento francescano dei Cappuccini di Monterosso.

Il trofeo sarà consegnato alla scuola primaria di Monterosso nel pomeriggio di domenica 12 agosto con una festa-evento al “Circolo Velico Gino e Bebe De Andreis” che vedrà premiati appunto dirigente, insegnanti e studenti delle elementari, insieme agli atleti vincitori delle diverse categorie di regate veliche di quest’anno alle Cinque Terre. Coppe e medaglie saranno consegnate dal rettore del Convento, padre Renato Brenz Verca, dal Sindaco di Monterosso Emanuele Moggia e dal presidente del Circolo Velico Lori Latmiral.

Ai bambini, molti dei quali anche velisti e nuotatori in erba grazie ai corsi di vela e di nuoto gratuiti loro offerti da qualche tempo a fine anno scolastico da Circolo Velico e Comune di Monterosso, sarà offerta una merenda e libero accesso a strutture e spiaggia del Cvm.

La giornata di festa sportiva sarà conclusa da uno spettacolo musicale ai piedi del Gigante scolpito nella roccia delle Cinque Terre, offerto per festeggiare i 400 anni del Convento da due gruppi musicali amici dei frati cappuccini: “i Sonantes” ed il “Trio Barimar”.

A ricevere il trofeo vinto dalla sua scuola sarà la dirigente Maria Angela Rebecchi (la scuola primaria di Monterosso fa parte dell’Istituto Comprensivo IS A23 di Levanto) insieme alle sette insegnanti che hanno condotto un progetto dedicato a far conoscere ai bambini la storia, i valori, il significato e l’importanza per il territorio dell’antico monastero noto ai turisiti come il “Paradiso delle Cinque Terre” e vincitore per l’anno 2014 del concorso Fai “I luoghi del cuore”.

Nel corso dell’anno scolastico che si è concluso (e l'esperienza sarà ripetuta in quello che si apre a settembre) i bambini di Monterosso hanno avuto incontri a scuola e al convento con frati e storici e si sono impegnati a sostegno del convento, gravemente danneggiato dalla tragica alluvione delle Cinque Terre. Di loro spontanea volontà, ad esempio, i bambini raccolsero ceste dei famosi limoni di Monterosso in tutto il Paese ed organizzarono vendite di beneficenza per il convento rivolte ai turisti. Iniziativa che ebbe grande successo e che inaugurò una forte consonanza fra scuola primaria di Monterosso e convento.

“I bambini del borgo di Monterosso – dice padre Renato – sono la nostra principale speranza e il nostro primario investimento. Terre così fragili e delicate baciate da Dio per natura e per la presenza di dimore così intensamente spirituali come il nostro convento richiedono una cura e un amore per essere preservate ed accudite che solo fin da piccoli può essere appresa”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Luca Vaccaro - Nerazzurri nettamente superiori, ma l'atteggiamento delle Aquile avrebbe dovuto essere diverso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Massimo Guerra - Finisce 2 a 0 a San Siro; sconfitta annunciata ma resa inevitabile da un approccio troppo difensivo contro lo strapotere offensivo dell'Inter. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa