La Banda della Marina incanta il pubblico di Villa Bertelli In evidenza

Con un repertorio che ha spaziato dalla musica sinfonica al jazz.

Giovedì, 12 Luglio 2018 19:30

Un regalo a Forte dei Marmi, una sorpresa gradita ed apprezzata dal pubblico: è l'arrivo della banda di presidio della Marina Militare della Spezia in città. Nella suggestiva cornice di Villa Bertelli, palcoscenico di lusso e mondanità ormai il top dell'estate versiliese, nella sera di mercoledì 11 luglio hanno preso vita le nuages musicali degli ottoni militari cullate dall'ombra degli aromatici pini marittimi e dei lecci accarezzati dalla brezza marina.

Le origini di questa formazione si perdono nell'età monarchica: da sempre a La Spezia formazioni musicali hanno accompagnato lo sviluppo dell'Arsenale Militare. È però con il secondo dopoguerra che inizia a pendere vita una vera e propria banda militare. L'ufficialità arriva nel 1964 con la nascita della Banda Dipartimentale che poi nel 2014 prendera’ il nome di Banda di Presidio dell comando Marittimo Nord. Ben 23 elementi, tutti sottufficiali in servizio permanente e diplomati al conservatorio e diretti impeccabilmente dal maestro Luogotenente Vito Ventre.

Il repertorio della formazione ha toccato il jazz, la musica nazional popolare, il cinema americano. Non sono mancate le classiche composizioni militari ma la parte del leone lo hanno fatto il medley dei più grandi successi di Lucio Battisti e gli omaggi a George Gershwin e alla città di Roma. A fine concerto, alla presenza delle autorità sono saliti sul palco i rappresentanti dell'associazione Marinai d'Italia, che hanno formato un picchetto d'onore d'eccezione durante l'esecuzione dell'ultimo brano: "la ritirata".

Questo brano, conosciuta anche come Marcia d'ordinanza della Regia Marina, è un brano molto popolare tra i marinai in quanto è stato suonato ogni sera per oltre cinquant'anni nelle città di La Spezia e di Taranto come una sorta di cerimoniale - per segnalare la ritirata per i marinai in servizio. È questa la marcia militare della Marina più conosciuta, insieme all'inno dei sommergibilisti, e non poteva che chiudere un bellissimo concerto tra la gioia del foltissimo pubblico alzatosi in piedi a battere le mani festante.

 

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Venerdì 27 luglio, appuntamento con l'IRAS per godersi questo spettacolo offerto dalla natura. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa