Levanto, coltivazione di marijuana in una serra vicino un B&B In evidenza

I Carabinieri hanno arrestato un 40enne.

Mercoledì, 31 Gennaio 2018 19:23

E' stato sorpreso a prendersi cura di una piccola piantagione di marijuana, coltivata all’interno di una serra adiacente un bed & breakfast a Levanto: è così finito in manette un operaio italiano 40enne (R.S.).

L’uomo è stato osservato dai militari, che da alcuni giorni tenevano d’occhio la struttura di cui erano venuti a conoscenza al termine di una serie di accertamenti, intento a coltivare un decina di piante, a vari stadi di sviluppo. Nel corso della perquisizione effettuata, gli investigatori hanno rinvenuto un piccolo gazebo oscurato, completo di luci ultraviolette, per facilitare la crescita delle piante, sistema di ventilazione e riscaldamento, nonché un quantitativo di erba - ormai essiccata e pronta ad essere commercializzata - ed un bilancino, ovvero tutto l’occorrente per l’illecito commercio.

Il 40enne, convivente della titolare della struttura, risultata estranea ai fatti, è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari in attesa di comparire davanti al giudice.

Le piante sono state sequestrate ed estirpate, in attesa di essere distrutte assieme alla sostanza stupefacente già pronta all’uso.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Alessio Boi - Tuona il leader del neonato gruppo Sarzana in Azione, principale promotore della manifestazione di questa mattina a sostegno del centro sociale di via Ronzano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa