Pignone, l'amministrazione al lavoro per ripulire l'ambiente In evidenza

Busco: "Sarebbe bello che anche i Sindaci di Levanto e Monterosso seguissero l'esempio".

Sabato, 13 Gennaio 2018 14:57

"Una buona notizia per l'ambiente ed un plauso alla Amministrazione di Pignone che si è fatta carico di ripulire i numerosi tratti di carreggiata dove notte tempo i soliti furbetti avevano abbandonato rifiuti di ogni genere.

Come referente per le Cinqueterre di No.Va i nostri valori, associazione politico culturale della Spezia che ha tra le priorità la salvaguardia e la cura dell'ambiente in cui viviamo, sono stato tra i primi a segnalare questa realtà.

Una situazione insostenibile e francamente non più sopportabile per l'ambiente, poichè parecchi di quei sacchi abbandonati erano sul ciglio del Canale Pignone,e da un momento all'altro potevano finire in acqua rischiando di contaminare il prezioso bene che viene utilizzato per irrigare i campi della vallata.

Per non parlare dei materassi ammassati proprio dietro la piccola Chiesetta della Valle, uno spettacolo indecoroso, ma come è possibile arrivare ad abbandonare i rifiuti senza alcun riguardo per l'ambiente.

Una domanda che si pongono in molti, alla quale in parte sono riuscito a dare un perchè, chi attraversa il canale di Pignone prevalentemente arriva da Levanto o Monterosso, in questi comuni da tempo è cominciata la raccolta differenziata, e i classici bidoni verdi meta di pellegrinaggio per disfarsi di ogni cosa, sono spariti.

Analizzando la tipologia del contenuto dei sacchi abbandonati, risulta prevalente il materiale di scarto di lavorazioni di muratura, sacchi di cemento, scarti di mattonelle ecc ecc.

E se si intensificassero i controlli sui mezzi da lavoro che al pomeriggio lasciano i paesi per rientrare in città, potrebbe essere un deterrente, che con il passare de tempo darebbe importanti risultati.

La segnalazione di Busco fatta circa due settimane fà è arrivata direttamente sulla scrivania del Sindaco Mara Bertolotto, che già informata aveva iniziato a programmare una serie di azioni rivolte sia alle Forze dell'Ordine per competenza di vigilanza, sia agli operai comunali per ripulire, come si evince da un articolo uscito qualche giorno fà sulla stampa locale.

Un grande sforzo, quello del Sindaco, poichè si che la Strada attraversa il Comune di Pignone, ma quella strada è Provinciale e quindi con altre competenze.

Comunque il lavoro di pulizia è stato fatto, ora la strada a colpo d'occhio è più bella e pulita, rimane però il tratto dal bivio Monterosso Levanto al Bivio per Vernazza, che versa in condizioni veramente orribile, con diverse micro discariche altrettanto piene di materiale vario e pericoloso per l'ambiente.

Sarebbe altrettanto bello che anche i Sindaci di Levanto e Monterosso scendessero in campo organizzando una giornata dedicata al rispetto dell'ambiente in cui tutti viviamo, nei pressi della Galleria che da Colle di Gritta va a Levanto, guardando verso il mare, sotto la carreggiata lo spettacolo è osceno, uniamo le forze poichè il destino è lo stesso, o rispettiamo l'ambiente o ne saremo sopraffatti".

 Nicola Busco, referente per le Cinqueterre di No.Va i nostri valori

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Notti liquide: sette incontri con Ordinesparso

Mercoledì, 01 Aprile 2020 22:08 cultura
Per non perdere il contatto con il pubblico. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Ospedale dedicato, diagnosi tempestiva e cure domicilai per chi non necessita di ricovero. Il Consigliere regionale chiede anche di mantenere l'oncologia in Val di Magra. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa