Castelnuovo Magra: pronta la nuova isola ecologica mobile In evidenza

di Alessio Boi- Un'alternativa in più per liberarsi dei rifiuti, nonostante la raccolta porta a porta: è sufficiente la residenza e una tessera sanitaria per poter gettare l'immondizia nel cassonetto intelligente.

Sabato, 13 Gennaio 2018 16:58

Non è il rimpiazzo della raccolta porta a porta, nemmeno un ritorno alle vecchie abitudini, ma il Comune di Castelnuovo Magra ha deciso in questo modo di provvedere ad una necessità: nasce oggi sabato 13 gennaio un' Ecoisola installata esattamente in mezzo tra il cimitero di Molicciara e la Bisteccheria Focacceria Cinquecento in Via Aurelia 71, costruita con lo scopo di aiutare i cittadini in caso di disservizi della raccolta, dimenticanze della popolazione o maltempo.

Insomma un cassonetto di grandi dimensioni, suddiviso per tipologia di rifiuto secondo le regole della differenziata, con l'apertura "intelligente" che ne regola il funzionamento: il cittadino si deve avvicinare con la tessera sanitaria al sensore che ne legge il codice, dopodichè, una volta emesso un segnale acustico, si può procedere all'apertura del bidone, il quale si dischiude dopo l'avvicinamento del palmo della mano allo stesso. Un aiuto notevole per i soli cittadini castelnovesi, una comodità in più e una tecnologia all'avanguardia, situata in un piccolo comune, il primo della zona che si dota di un'isola ecologica mobile, come dichiarato dal Sindaco Daniele Montebello, il quale, con un'aura di soddisfazione, si esprime così:" Una piccola iniziativa, anche se di notevoli dimensioni, che è venuta in seguito ad alcune sollecitazioni da parte degli abitanti: veniva segnalata una mancanza e abbiamo realizzato questa Ecoisola per sopperire a dimenticanze o disservizi della raccolta porta a porta- e continua- l'Isola Ecologia di Via Carbone rimane ovviamente, ma ha degli orari precisi, questa invece è a completa disposizione del cittadino".

Poi prosegue ricordando ai presenti che l'Isola deve ancora essere tarata per lo svuotamento, che verrà regolarizzato una volta che si capirà più precisamente quanto sarà il carico di immondizia, ma, nel mentre, è stato impostato una volta a settimana tranne per l'organico che avrà più frequenza. Il primo cittadino conclude la presentazione annunciando che, a breve, verranno anche installate delle telecamere di sorveglianza, per fare in modo che la zona non diventi un luogo di abbandono di immondizia per i "furbetti".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Siamo indignati dall’esito della commissione di venerdì,ma soprattutto profondamente delusi per le risposte, o meglio, le non risposte del Sindaco durante l’audizione in merito ai lavori del nuovo Ospedale Felettino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Una lavoratrice addetta alla raccolta dei rifiuti è stata licenziata da Acam Ambiente". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa