75enne rimane incastrato sotto un escavatore, spettacolari operazioni di soccorso In evidenza

Il mezzo è stato sollevato a mano con l'aiuto di un grosso palo. Poi l'elicottero per trasportare il ferito al San Martino è atterrato direttamente sulla strada.

Venerdì, 22 Dicembre 2017 18:53
I vigili del fuoco del Comando Provinciale della Spezia sono intervenuti questa mattina, intorno alle 11:30, in località Brazza, nella frazione Dosso del comune di Levanto, dove un piccolo escavatore si è ribaltato.
Il manovratore, un uomo di 75 anni, è rimasto con una caviglia incastrata sotto il pesante mezzo.
Immediatamente la sala operativa dei Vigili del Fuoco ha inviato sul posto la squadra del Distaccamento di Brugnato con cinque operatori e quella del Distaccamento Volontario di Levanto con altri cinque.

Giunti sul posto e raggiunto il malcapitato, i pompieri hanno messo in atto una manovra per il sollevamento del mezzo con speciali cuscini pneumatici, ma la conformazione del terreno, piuttosto in pendenza, e la posizione dell’escavatore non hanno consentito di procedere in sicurezza.
Allora si sono procurati un robusto palo di castagno e, grazie anche all’aiuto di alcune persone lì presenti, hanno sollevato manualmente la macchina operatrice quel tanto che è bastato a liberare l’arto dell'uomo incastrato sotto di essa.

Il 75enne è stato quindi stabilizzato dal personale della Croce Rossa di Levanto, giunta sul posto insieme all’automedica Delta 3, e trasportato all’ospedale San Martino di Genova con l’elicottero Drago dei vigili del fuoco, atterrato - con una magistrale manovra - direttamente sulla strada sottostante il luogo dell’incidente.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabili le terapie intensive, 1871 i positivi residenti nello spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
I fenomeni più intensi sono attesi, a tutte le quote, sui versanti padani di Ponente, a bassa quota su quelli di Levante e oltre i 300-400 metri nell’interno del settore… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa