Due giovani arrestati dopo un inseguimento nei boschi In evidenza

Viaggiavano a bordo di un'auto risultata rubata.

Giovedì, 23 Novembre 2017 17:26

Stanotte, a Vezzano Ligure, i Carabinieri della locale Stazione, nell’effettuare la consueta pattuglia per il controllo del territorio, mirata a prevenire e contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, hanno notato una Ford Fiesta con due soggetti sospetti a bordo. I due, alla vista dei militari che si accingevano a controllarli, si sono immediatamente dati alla fuga, tallonati dalla gazzella dei Carabinieri.

Dopo un breve e concitato inseguimento, i fuggitivi, non riuscendo a seminare gli inseguitori, arrivati in prossimità di un’area boschiva, hanno bloccato repentinamente il veicolo e si sono dati alla fuga a piedi, nella macchia, sperando di riuscire a far perdere le proprie tracce nell’oscurità. La caparbietà degli inseguitori ha avuto però la meglio: dopo una corsa a perdifiato tra gli alberi, i militari hanno raggiunto i fuggitivi, placcandoli. Ne è così nata una colluttazione, con i due che tentavano di divincolarsi e guadagnare nuovamente la fuga. La tenacia degli appartenenti all’Arma ha però infine avuto la meglio, nonostante uno dei Carabinieri sia rimasto contuso: ne avrà per almeno una settimana.

Poco dopo è stato chiaro il motivo della fuga: la Ford Fiesta è infatti risultata rubata alcuni giorni fa alla Spezia.
I due rei sono risultati un albanese ed un romeno, entrambi appena maggiorenni, residenti alla Spezia. Sono comparsi stamattina dinanzi al Giudice per rispondere di ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabili i ricoveri. Sono 846 i positivi residenti nello spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Individuati e perquisiti diversi cittadini italiani in Veneto, in Liguria, in Puglia e in Sicilia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa