Chiarimento di Ipasvi sull'articolo de "La Nazione" In evidenza

Pubblichiamo la nota inviataci da Ipasvi.

Sabato, 04 Novembre 2017 13:20

"L'articolo di ieri su la Nazione,a firma di Laura Provitina, relativo ad alcune novità per gli utenti della Sanità spezzina, ha suscitato nella categoria alcune perplessità per un paio di passaggi piuttosto oscuri. Così come viene sommariamente descritta, infatti,la attività degli ambulatori dei codici bianchi non pare includere la figura dell'infermiere che, nelle città italiane che hanno attivato questa modalità, è certamente presente: si effettuano infatti medicazioni e si somministrano farmaci, attività per le quali la responsabilità è infermieristica. Inoltre, si annuncia l'imminente arrivo della figura dell'infermiere dell'accoglienza, che in realtà già agisce da diversi mesi presso il S.Andrea con buon riscontro da parte dell'utenza. Nei pronto soccorsi normalmente intasati questa figura (di recente introduzione, con modalità diverse da Regione a Regione, e perfino da ASL ad ASL) attua un collegamento fra ''dentro'' e ''fuori'', riuscendo a dare prima di tutto informazioni professionali a familiari in attesa di sviluppi (spesso i tempi degli accertamenti diagnostici sono necessariamente lunghi)senza che questa funzione vada a gravare su tutti gli operatori; inoltre questa infermiera, sostando spesso in sala d'attesa partecipa, con altre figure , a rilevare le condizioni ed i parametri vitali di chi ha già ricevuto un ''codice colore'' di gravità. Questa esperienza ha visto nella nostra realtà una buona risposta da parte dell'utenza, come testimoniano alcune note di gradimento inviate di recente. Presentarla come un semplice lavoro di ''accudimento'', quasi di compagnia, ci pare sinceramente riduttivo: come dimostrato da tempo e nei fatti, le attività degli infermieri ovunque, ma in particolare in certi settori, sono davvero in grado di migliorare la qualità effettiva e percepita dei trattamenti erogati".

Autore
Vota questo articolo
(6 Voti)
OPI Ordine Infermieri La Spezia

Via Paolo Emilio Taviani, 52
19125 La Spezia

Tel. 0187/575177
Fax: 0187/283942

Email: ipasvisp@cdh.it

 

Ultimi da OPI Ordine Infermieri La Spezia

L'Ordine risponde punto per punto: "Siamo a totale disposizione, per capire dove possiamo trovare un punto di contatto e di comunicazione" Leggi tutto
OPI Ordine Infermieri La Spezia
Alcuni professionisti scrivono all'OPI per fare delle precisazioni. Leggi tutto
OPI Ordine Infermieri La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa