Endometriosi, tavoli informativi e visite gratuite In evidenza

Consultazione gratuita per le donne affette da endometriosi e tavoli informativi dell’A.P.E. Onlus alla Spezia e a Sarzana il 21 e 22 aprile.
Giovedì, 20 Aprile 2017 17:20

 

Appuntamento da non perdere il 21 aprile presso il nuovo Centro Endometriosi dell’Ospedale Civile Sant’Andrea La Spezia (Pad. 5 Piano II - stanza ecografie), dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 18. Il Primario Giuseppe Nucera, specialista in endometriosi, offrirà una consultazione gratuita alle donne affette da endometriosi, che si prenoteranno, telefonando al numero 0187533340 (chiedere dell’infermiera Barbara Tondelli); mentre le volontarie A.P.E. Onlus del gruppo La Spezia-Massa Carrara saranno presenti con vari tavoli informativi per dare informazioni sull’endometriosi e sulle attività dell’Associazione. Il 21 aprile saranno alla Spezia presso il Centro Endometriosi in Via Vittorio Veneto 197 (8.30-13 e 14 -18) e a Sarzana in piazza Matteotti dalle 14 alle 18; il 22 aprile saranno nella Sala della Provincia Palazzo del Governo in via Veneto 2, dalle 15 alle 18.

L’endometriosi è una perfetta sconosciuta per molti, eppure colpisce in Italia 3 milioni di donne e nel mondo ben 150 milioni. È una malattia subdola e cronica, di cui non si conoscono le cause, è difficile da diagnosticare e non esistono cure definitive, né percorsi medici di prevenzione. Di certo cambia radicalmente la vita di chi ne soffre, che si sente smarrita, con l’autostima sottozero e i rapporti sociali, la vita di coppia e il lavoro messi a dura prova. Da anni l’A.P.E. Onlus (Associazione Progetto Endometriosi) - un gruppo di donne affette da endometriosi che si basa sul reciproco sostegno, conforto e aiuto - è impegnata in un’importante campagna di sensibilizzazione per informare e aiutare le donne ad affrontare una malattia dolorosa e invalidante, che può occludere le tube, creare aderenze, distorcere gli organi riproduttivi; provocare dolori forti durante il ciclo e l’ovulazione, dolori durante o dopo i rapporti sessuali, dolore pelvico cronico, cistiti ricorrenti, perdite intermestruali e colon irritabile.

Incontri di sostegno, conferenze pubbliche, cene sociali, formazione nelle scuole per creare consapevolezza fra le giovani donne con il progetto COMPREND-ENDO, azioni per ottenere diritti e riconoscimenti da parte delle istituzioni e della legislazione, tavoli informativi sono tra le iniziative organizzate in tutta Italia dai gruppi di volontarie dell’ A.P.E. Onlus. L’obiettivo è quello di raggiungere migliaia di persone e diffondere l’informazione, affinché questa patologia diventi sempre meno sconosciuta e aumenti la consapevolezza Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

A.P.E. ONLUS è un’associazione senza scopo di lucro che nasce nell’ottobre del 2005 su iniziativa di un gruppo di donne, con esperienza di endometriosi vissuta sulla propria pelle o con storie di volontariato attivo in altre realtà. La presidente è Annalisa Frassineti, membro del Consiglio Direttivo e Referente del gruppo di Forlì-Cesena-Ravenna. L’obiettivo principale di A.P.E. Onlus è quello di diramare notizie e informazioni sulla malattia così diffusa, ma così poco conosciuta.

Info:
329 3449704
oppure cliccate qui

 

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Piazza Verdi si, Piazza Verdi no

Martedì, 27 Giugno 2017 16:51 cronaca-la-spezia
di Gianluca Solinas – Le prospettive e le idee per una piazza che nessuno voleva, ma che ora piace. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa