Deiva, fronda contro il parroco polacco

di Guido Ghersi- I fedeli della chiesa parrocchiale di Sant'Antonio Abate ubicata nel borgo antico di Deiva Marina non vogliono più il loro parroco, il polacco don Giacinto Sobolewski.

Venerdì, 11 Aprile 2014 11:15
Perché? Lo reputano un prete tradizionalista e intransigente, ma soprattutto non sono ben visti i suoi sermoni dall'altare, definiti "prediche ad personam con accuse molto circostanziate con riferimenti a persone ed avvenimenti facilmente identificabili". Tutti argomenti scritti in una lettera inviata a Papa Francesco, alla Curia della Diocesi della Spezia, Sarzana e Brugnato e persino alla redazione di un giornale. Ultimamente il parroco aveva allontanato due bambini della scuola dell'infanzia della parrocchia perchè accusati di piangere troppo. Ovviamente don Giacinto si difende dalla citate accuse.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I migliori metodi per informarsi sul trading online nel 2020 Ad oggi, registriamo sempre un più alto interesse da parte dei nostri lettori verso il trading online, e di conseguenza… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa