Se non ci sono esuberi, i contratti di solidarietà sono illegittimi: Uil contro Acam In evidenza

Entra nel vivo la battaglia legale tra Uil e Acam, con le cause che sbarcano in tribunale per mano dell'avvocato Roberto Quber. Buona parte dell'offensiva riguarda i lavoratori di Acam Ambiente.

Sabato, 15 Marzo 2014 17:51

La Uiltrasporti, guidata da Marco Furletti (foto), ritiene illegittima l'applicazione dei contratti di solidarietà per il semplice motivo che sono strumenti da adottare in caso di personale in esubero. "In Acam Ambiente – così l'avv. Quber – non c'era e non c'è nessuna eccedenza, per lo meno sul fronte della raccolta rifiuti". Per il legale, in questo caso il ricorso ai contratti di solidarietà non è altro che un "illegittimo strumento di risparmio a danno di lavoratori e Inps". Questa causa, promossa da due membri della Rappresentanza Sindacale Unitaria eletti lo scorso inverno nella lista della Uiltrasporti (sindacato maggioritario in Ambiente), va a ripescare anche l'accordo sindacale del novembre 2012, dove non soltanto sono escluse eccedenze di personale per la raccolta rifiuti, ma si parla anche della necessità di nuovi addetti. Stando all'accordo, Quber spiega che "in Ambiente, settore raccolta, erano previsti, tra la fine del 2012 ed il 2013, 37 nuovi inserimenti di personale proveniente da altre società del gruppo, mentre un'altra sessantina di nuovi inserimenti è prevista nel corso degli anni 2014 e 2015. Le previsioni non si sono ancora compiutamente realizzate, tuttavia Acam ha già inserito undici risorse provenienti dagli altri rami, più altre cinque inserite non nella raccolta, ma in ambiti contigui". Il sillogismo è fanciullesco: i contratti di solidarietà si fanno quando ci sono eccedenze, in Ambiente non solo non ci sono eccedenze, ma viene inserito nuovo personale, ergo la legittimità dei contratti traballa. E il succo della schermaglia legale non finisce qui. In Ambiente ha avuto luogo un declassamento che alla Uiltrasporti non va giù. "Riguarda un impiegato – spiega Furletti - adibito al controllo della qualità: qualche mese fa è stato mandato a fare la raccolta porta a porta". Anche questa mossa aziendale per il sindacato e per Quber è illegittima, in quanto il ramo Ambiente non è in crisi e perché la Uiltrasporti non ha aderito all'accordo che l'ha determinata, accogliendo la volontà dei dipendenti. Le udienze per l'affaire Ambiente prenderanno il via ad aprile.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il gruppo di opposizione Rilanciamo Bolano replica all'assessore. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Autunno 2019: riparte SpeziaOutdoor

Martedì, 17 Settembre 2019 11:21 cultura-la-spezia
Con settembre si riparte con il calendario autunnale, questa volta integrato dalle visite guidate di AGTL, l’associazione delle guide turistiche della Liguria. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa