Detenuti con cellulare, blitz della penitenziaria a Villa Andreino In evidenza

"Nel carcere di La Spezia, dopo circa 2 mesi di indagine della Polizia Penitenziaria al fine di individuare la cella specifica, questa sera è scattato il blitz all'interno di una cella con all'interno 5 detenuti magrebini con il ritrovamento di un cellulare e relativo caricabatteria artigianale." 

Giovedì, 06 Marzo 2014 23:35

Lo dichiara Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, la prima e più rappresentativa organizzazione di categoria. "Quanto avvenuto - continua - ci impone di tornare a chiedere al Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria interventi concreti. Come, ad esempio, la dotazione ai reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari o altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani", situazioni su cui il SAPPE "in più occasioni ha richiamato l'attenzione delle Autorità dipartimentali. È ormai indifferibile – sottolinea Martinelli - adottare tutti quegli interventi che mettano in grado la Polizia Penitenziaria di contrastare la rapida innovazione tecnologica e la continua miniaturizzazione degli apparecchi che risultano sempre meno rilevabili con i normali strumenti di controllo. A nostro avviso appaiono pertanto indispensabili interventi immediati compresa la possibilità di 'schermare' gli istituti penitenziari al fine di neutralizzare la possibilità di utilizzo di qualsiasi mezzo di comunicazione non consentito e quella di dotare tutti i reparti di Polizia Penitenziaria di appositi rilevatori di telefoni cellulari per ristabilire serenità lavorativa ed efficienza istituzionale, anche attraverso adeguati ed urgenti stanziamenti finanziari".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Doris Fresco - Si è svolto l'incontro sui disagi legati ai cantieri. L'amministrazione non ha dubbi: "Riqualificare il canale era prioritario per scongiurare tragedie". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Treni bloccati nel pomeriggio a causa di un automobilista rimasto bloccato sui binari all'altezza della stazione di Bogliasco. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa