Alluvione, iniziano le stime dei danni: la Pieve di San Venerio lancia un SOS In evidenza

di Roberto Fiore - Gli acquazzoni di questi giorni hanno creato danni ingenti sia al territorio che al patrimonio artistico.

Lunedì, 20 Gennaio 2014 07:34

Purtroppo le ingenti piogge non hanno ancora cessato il loro oltraggioso lavoro, ma i danni sono già evidenti ed ingenti. Volevo segnalare all'opinione pubblica la condizione in cui versa la chiesa di San Venerio alto, ci sono infiltrazioni forti dal tetto ed una vena d'acqua si infiltra all'interno della chiesa e crea un vero e proprio fiume che dal coro del presbiterio corre lungo la navata centrale per uscire dalla porta principale. La chiesa di San Rocco è la chiesa del quartiere collinare intitolato al Santo Patrono della città, chiediamo alle Istituzioni un aiuto per il rifacimento del tetto, i fedeli della frazione si sono tassati ed hanno fatto iniziative a sostegno del progetto, ma i loro sforzi sono poca cosa rispetto alla spesa totale. Ora ci rendiamo conto che la situazione si sta aggravando e rischia in caso di crolli, di far lievitare a dismisura i costi, sono già state fatte le autorizzazioni del caso e l'affidamento lavori per il tetto, per lo scavo e la messa in sicurazza del muro esterno dell abside manca ancora tutto.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il maltempo costringe al "trasferimento" all'interno del terminal crociere, ma l'iniziativa è comunque un successo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'ex Dirigente Scolastico del Parentucelli-Arzelà Vilma Petricone interviene sull'ipotesi di accorpare le sezioni del Classico sarzanase al Costa della Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa