Il parcheggio pagato con il cellulare: una novità Atc Mobilità e Parcheggi In evidenza

di Elena Faconti - Dietro le strisce blu, i famigerati parcheggi a pagamento (a rotazione nel linguaggio tecnico) croce degli automobilisti, c'è un'azienda: Atc Mobilità e Parcheggi, società in house del Comune che gestisce le soste organizzate alla Spezia. In tempi di crisi sarebbe un sogno poter usare la macchina senza dover sostenere ulteriori tasse, dalle accise sulla benzina, al bollo, dalle assicurazione, ai pedaggi, alla possibilità, infine, di avere a disposizioni aree dove poter parcheggiare gratuitamente o a costi molto contenuti. 

Lunedì, 09 Dicembre 2013 16:17

"In realtà, Atc Mobilità e Parcheggi – come puntualizzato dal suo presidente, Salvatore Avena - non può intervenire nella politica dei prezzi dei parcheggi cittadini. Lo specchio di quello che siamo e di quello che facciamo è il parcheggio della Stazione che è gestito in proprio dalla nostra azienda, e qui possiamo valutare le esigenze dei fruitori".
L'incontro con il presidente, Salvatore Avena, e il direttore, Marco Salerno, di Atc Mobilità e pacheggi, subito dopo le iniziali polemiche sul costo dei parcheggi, è stato paradossalmente un viaggio nella sosta organizzata a Spezia.

 

Iniziamo dalle novità, venendo nella vostra sede ho scoperto che state lanciando un nuovo servizio "Paga il parcheggio con il cellulare", di cosa si tratta?
È una nuova iniziativa partita da pochissimi giorni. Il nuovo sistema Easy-park, innanzitutto è già presente in molte città italiane e europee, questo consente, ad esempio, all'utente di poter accedere a tutti i parcheggi che in Italia e all'estero hanno adottato questo sistema. Per registrasi al servizio è sufficiente chiamare un numero telefonico, scaricare l'applicazione o registrarsi nel sito easyparkitalia.com. Gli utenti riceveranno a casa tre adesivi da applicare sulle auto che segnaleranno agli ausiliari del traffico l'uso di Easy-park. Per gestire la sosta l'utente avrà sul cellulare una sorta di parcometro portatile in cui sarà possibile impostare la targa del veicolo, il codice del parcheggio, e il tempo di sosta. I vantaggi di questa nuova tecnologia sono molteplici, niente spiccioli a portata di mano, niente ricerche di colonnine dei parcheggi, nessun problema per gestire il prolungamento o la fine sosta, e agevolazioni per le aziende. Inoltre i controlli da parte degli ausiliari del traffico saranno fatti con un lettore elettronico che non daranno adito a equivoci di lettura. Il sistema infine permetterà eventuali e futuri cambi di targa o di altri dati in modo gratuito e rapido, perché l'aggiornamento sarà fatto in tempo reale negli uffici di Mobilità.

Se doveste spiegare cos'è Atc Mobilità e parcheggi da dove iniziereste?
La mission aziendale è progettare, costruire, organizzare e gestire la sosta. Il nostro biglietto da visita, lo specchio di quello che siamo, è il parcheggio della stazione di Spezia. Il progetto di questo parcheggio, realizzato grazie anche a un contributo regionale, è stato complesso perché si andava a intervenire sul terrapieno della stazione, per cui sono stati necessari diversi accertamenti. Il risultato è un'opera costruita secondo i migliori standard operativi e di qualità, che è stato premiato come uno dei migliori parcheggi italiani per organizzazione e sicurezza. Il parcheggio della stazione, inaugurato nel settembre 2011, è stato un po' lo spartiacque nella cultura della sosta a Spezia in quanto era la prima struttura sotterranea in città. Oggi, la media di accessi mensili è sui 9 mila, con punte che arrivano a 11 mila nei mesi estivi per la presenza del turismo balneare e verso le Cinque Terre. Il parcheggio della stazione, in cui è possibile accedere anche con il telepass ed è dotato di importanti sistemi di sicurezza, è un fiore all'occhiello per la città e offre quasi 200 posti a rotazione. Esempio di inter-modalità il parcheggio, che può essere prenotato via internet in previsione di un viaggio, permette l'utilizzo del treno, e per questo abbiamo messo gratuito il primo quarto d'ora, degli autobus, e anche del bike sharing. Per l'azienda il rendimento dei 200 posti auto, il cui costo orario è di 1,20 euro, è stato molto superiore alle aspettative, e questo ci ha portato a individuare altre soluzioni strutturali. Proprio in questi giorni è stata fatta un'offerta di acquisto ai proprietari del parcheggio sotterraneo di piazza Kennedy, 140 posti, che in passato non ha mai avuto una buona risposta da parte degli utenti, inoltre ci siamo candidati alla gestione di altri grandi parcheggi in aree non comunale, ma è un argomento di cui parleremo in futuro perché al momento siamo solo in fase di trattativa. Infine, ovviamente, nel nostro core business c'è anche la gestione dei cosiddetti parcheggi blu, a raso, per conto dell'Amministrazione comunale.

Parlando del parcheggio della stazione sono stati sfiorati due argomenti molto interessanti, il primo i parcheggi di scambio per i pendolari. A questo proposito quale sarà il futuro del parcheggio di scambio nell'area Palasport, alla cui entrata da un po' di tempo incombe una sbarra intimidatoria?
Intanto il parcheggio aveva bisogno di un restyling, in tutti questi anni non è stato assolutamente gestito, ed è diventata un'area incontrollata per il parcheggio di caravan e camper, roulotte. La sbarra posta alla delimitazione di quest'area, sono oggi un primo deterrente al parcheggio selvaggio; nel prossimo futuro, dopo un importante investimento dell'Amministrazione comunale, con impianti di illuminazione, telecamere di sicurezza e rilevatore di presenze, sarà gestito da Atc Mobilità e parcheggi. L'accesso al parcheggio di interscambio al Palasport e in Piazza d'Armi, l'altro importante area di parcheggio per i pendolari sarà regolamentato da una card, dal costo di 10 euro l'anno, che darà diritto oltre alla postazione auto, all'uso della navetta e del servizio bike sharing dal parcheggio al centro della città, ed eventualmente anche l'accesso al parcheggio della stazione. Chi non fosse interessato a fare la tessera annuale, potrà accedere agli stessi servizi con un biglietto giornaliero che costerà 50 centesimi.

E invece il servizio di bike sharing...
Dobbiamo precisare, per non accreditarci meriti che non ci competono che il bike sharing è un'iniziativa dell'Amministrazione comunale, Atc Mobilità e parcheggi gestisce solo la vendita delle tessere. Sappiamo per certo che è intenzione dell'Amministrazione implementare il servizio, attualmente sono presenti in città dodici stazioni, l'ultima è stata collocata a Porto Lotti. I dati in nostro possesso confermano che si tratta di un servizio molto utilizzato e gradito sia dagli spezzini sia dai turisti, per spostarsi in una città come Spezia che per sua natura si presta agevolmente ad essere attraversata in bici.

Servizi innovativi e funzionali, gestione in positivo dei parcheggi, cittadini soddisfatti, sembra un'azienda perfetta?
Guardi, circa quindici giorni fa, ci hanno comunicato il risultato del rating di Atc Mobilità e parcheggi fatto dal Cerved, ed è risultato che la nostra azienda ha un bilancio migliore del 98% delle aziende italiane del settore. La media dei non paganti a Spezia è abbondantemente sotto la percentuale fisiologica pari al 7-8% per questo servizio, e i questionari distribuiti agli utenti evidenziano un alto grado di soddisfazione del servizio offerto dalla nostra azienda.

Quindi nessuna pecca?
Vogliamo trovare una criticità: la gestione del parcheggio del Porto. Con l'arrivo delle navi da crociera il parcheggio viene interdetto dall'Autorità portuale, proprietaria dell'area, agli abbonati. A fronte di questo, l'abbonamento mensile è stato portato da 40 a 25 euro. Nonostante l'agevolazione economica per venire incontro al disagio degli automobilisti gli abbonamenti nel parcheggio del Porto si sono di molto ridotti, questo significa che l'automobilista preferisce un servizio garantito cioè un servizio migliore, a una tariffa agevolata.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Domenica 22 settembre la corsa non competitiva sul fronte a mare. Peracchini: “Grande messaggio di umanità”. Il ricavato sosterrà la ricerca scientifica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Questa mattina il sopralluogo del sindaco di Sarzana e dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa