Videocamere senza dazio: intervento della Dogana In evidenza

A seguito di un'accurata analisi dei rischi legati all'elusione dei dazi all'importazione, i funzionari dell'Ufficio delle Dogane della Spezia, hanno scoperto merce con falsa indicazione di specie, nel caso in questione fotocamere digitali, permettendo così un recupero dei diritti di oltre 420.000 €.

Lunedì, 02 Dicembre 2013 10:25

Nello specifico, sulla base delle indicazioni fornite dall'Ufficio Antifrode Centrale e dai test effettuati dai funzionari delle Dogane della Spezia, in sinergia con l'Area Centrale GTRU - Ufficio Tariffa Doganale, Dazi e Regimi Prodotti Agricoli - è stato accertato che la merce importata e dichiarata come "fotocamere digitali", e quindi non gravata da dazio, mostrava in realtà le caratteristiche proprie delle "videocamere digitali", avente imposizione del dazio nella misura del 14%. I maggiori diritti doganali accertati sono stati riscossi.

 

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Agenzie delle Entrate

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa