Studenti europei in gara con veicoli sottomarini

LA SPEZIA - Dal 6 al 13 luglio giovani geni metteranno alla prova dei prototipi sottomarini da loro inventati nelle acque del golfo.

Mercoledì, 27 Giugno 2012 11:50
L'École Polytechnique, l'École de Technologie Supérieure (ETS) du Quebec, l'ENSTA Bretagne con due squadre, l'ESIEA Paris con due squadre, l'Heriot-Watt University, l'Università di Bremen, l'Università di Cambridge, l'Università di Firenze, l'Università di Genova, l'Università de Las Palmas de Gran Canaria - AVORA, l'Università di Luebeck con due squadre, l'Università del West England, parteciperanno all'edizione 2012 del SAUC-Europe (Student Autonomous Underwater Vehicle Challenge – Europe www.sauc-europe.com) al NURC (NATO Undersea Research Centre), che ospiterà l'evento per la terza volta consecutiva.

Per otto giorni studenti universitari suddivisi in team si daranno battaglia nelle acque antistanti al NURC con veicoli autonomi sottomarini (AUV) da loro progettati e costruiti. Il programma prevede anche lezioni su tecnologie sottomarine all'avanguardia testate dalla NATO e comunque d'interesse. Gli studenti avranno inoltre la possibilità di collaborare per la prima volta tramite nuovi strumenti online che mirano a rafforzare la condivisione della conoscenza scientifica e delle competenze ingegneristiche, così come nello spirito della Smart Defence.

Il NATO Undersea Research Centre della Spezia si occupa di ricerca scientifica, innovazione e tecnologia, in settori come la difesa delle installazioni e delle forze marittime da terrorismo e pirateria, la costruzione di reti sicure, lo sviluppo delle componenti marittime di supporto alle operazioni e di quadri operazionali integrati, i sistemi di contromisure mine, la protezione non letale dei porti, la lotta antisommergibile e la mitigazione dei rischi per i mammiferi marini. Il Centro opera quotidianamente con due unità, la nave da ricerca NRV Alliance, 93 metri di lunghezza per 3180 tonnellate di dislocamento, in grado di operare anche in oceano aperto, e il CRV Leonardo, vascello più piccolo, particolarmente adatto per le operazioni costiere. Il NURC possiede anche un'intera flotta di veicoli autonomi sottomarini e di superficie, oltre a un ottimo assortimento di sensori per le rilevazioni in mare e ai laboratori a terra.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Prosegue il botta risposta tra il presidente della Provincia e la consigliera Nobili. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

82enne disperso a Varese Ligure

Martedì, 07 Luglio 2020 18:57 cronaca-val-di-vara
Di lui non si hanno notizie da ieri pomeriggio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa