Ladri scatenati, gente esasperata

ARCOLA – I residenti delle zone collinari di Vissano e Pietralba, ma anche di Romito e della Piana, hanno gremito la sala Polivalente in Piazza 2 giugno di Arcola in occasione dell'incontro pubblico organizzato dall'amministrazione comunale, con la partecipazione del sindaco Livio Giorgi, del tenente Josè Ghisilieri della Compagnia carabinieri di Sarzana, del maresciallo Vincenzo Tortorella comandante stazione carabinieri di Arcola e del comandante dei vigili urbani Luigi Bonotti. 

Venerdì, 13 Aprile 2012 18:58

I cittadini sono esasperati dai troppi furti nelle abitazioni e chiedono aiuto. Non sanno più cosa fare, da tempo ormai le zone in cui vivono sono flagellate dai furti ad ogni ora del giorno e della notte.

«Le nostre case – dichiarano all'unisono – sono ormai nel mirino di delinquenti che irrompono all'interno con piena conoscenza dei nostri impegni lavorativi e con rapidità e decisione. Ci ritroviamo sempre costretti a urgenti interventi di ripristino e rinforzo di portoni, finestre e sistemi di allarme manomessi. Un clima di paura e tensione si sta pertanto diffondendo tra le famiglie, il sogno di una semplice e tranquilla vita di campagna si sta trasformando nel quotidiano incubo di vedere violata la propria intimità famigliare».

Le forze dell'ordine dal canto loro stanno cercando di mettere in campo il massimo numero di risorse umane, concentrando l'attenzione sulle zone maggiormente esposte e sollecitano la cittadinanza a collaborare, segnalando ogni possibile persona o vettura sospetta. L'attenzione di tutti si concentra sulla viabilità della zona: le strade in questione, per la loro agevole e immediata percorribilità, offrono una sicura via di fuga ai malviventi: in pochi minuti infatti si raggiunge la frazione di Ressora e la strada principale dell'Aurelia, consentendo dunque di disperdersi velocemente tra il traffico, per raggiungere ingressi autostradali o altri collegamenti stradali per Massa o Lerici.

È pressocché unanime la richiesta di posizionare delle telecamere di controllo che registrino i veicoli in entrata e in uscita, di potenziare la pubblica illuminazione e qualcuno addirittura chiede che vengano installate delle sbarre che consentano l'accesso ai soli residenti.

In risposta alle richieste dei cittadini, il sindaco Livio Giorgi ha promesso che l'amministrazione vaglierà l'ipotesi di un progetto di videosorveglianza, il potenziamento della pubblica illuminazione e l'installazione di dossi dissuasori di velocità, ovviamente ferme restando le disponibilità economiche del bilancio comunale attualmente in fase di redazione. Di diversa opinione il consigliere comunale Massimiliano Notarangelo, che propone di investire in sicurezza con altre modalità: ad esempio incentivando convenzioni con organismi di vigilanza volontaria o con un protocollo di intesa con la polizia provinciale.

(Daniela Tresconi)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Gino Ragnetti

Spezia? Non è zona sismica. Però...

Domenica, 30 Giugno 2013 17:30 cronaca
di Gino Ragnetti LA SPEZIA – Ma Spezia, è zona sismica o no? Siamo in pericolo anche noi come gli amici dell'Emilia? È questa ormai la domanda che ricorre più… Leggi tutto
Gino Ragnetti
GENOVA. E' stato siglato questa mattina in commissione consiliare salute un accordo sulla proposta operativa, presentata dall'ARS, l'agenzia regionale della sanità, per la messa a regime dei nuovi presidi per… Leggi tutto
Gino Ragnetti

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa