Il Consorzio Turistico 5 Terre di Monterosso al Festival internazionale dei Giochi in Strada

Con il gioco delle noci.

 

Mercoledì, 08 Settembre 2021 19:12

 

Il Consorzio Turistico 5 Terre di Monterosso al Mare parteciperà alla XIX edizione di Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, organizzato da Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona, che si terrà a Verona dal 17 al 19 settembre 2021, con il Gioco delle Noci.

Unire l’utile al dilettevole, portando a casa la vittoria goliardica e una delle materie prime indispensabili per un ottimo pesto alla genovese. È così che è nato il Gioco delle Noci, tradizione ludica trasmessa di generazione in generazione dalle donne monterossine.

Oggi viene giocato senza limiti di età e bastano pochi elementi: un sacchetto di stoffa, noci, di cui una numerata e che non rimbalzi, chiamata botto e un massimo di 12 giocatrici, tra adulti e bambini, divisi in due gruppi.
La Comunità ludica tradizionale Monterossina del Gioco delle Noci mantiene viva questa tradizione ludica nella prima decade di settembre, quando maturano i primi frutti.
Al Tocatì, oltre il Gioco delle Noci, anche il Gioco delle Bijè (Piemonte), Petanca e Trucco da Terra (Liguria), Scalillo (Campania), Mitule (Lazio), Piastre e Sburla la Roda (Lombardia), Trampoli (Marche), Morra (presentata da due comunità di gioco, una veneta e una della Basilicata), Tiro del Burcio, S-cianco, Tamburello e Zugo de l’ovo (Veneto).

L’edizione 2021, seguendo il format di festival diffuso inaugurato nel 2020, si svolgerà nel centro storico di Verona, dove saranno presenti le comunità di gioco tradizionale italiane. Invece, in collegamento streaming dai loro territori d’origine e visibile sul sito web e sulle pagine social della manifestazione, gli ospiti d’onore Belgio, Cipro, Crozia e Francia presenteranno le loro pratiche tradizionali legate all’acqua, tema conduttore di questa edizione del Festival.
Da sempre, infatti, la presenza di questo elemento, per sua natura in grado di favorire gli scambi commerciali e culturali, ha agevolato anche la diffusione e la conoscenza dei giochi tradizionali in tutta Europa.

Non mancheranno come nelle passate edizioni momenti di riflessione con incontri, proiezioni e presentazioni di libri, in cui registi, pedagogisti, scrittori e personalità dello spettacolo racconteranno il tema dell’acqua e del gioco in varie sfaccettature.

Per seguire le dirette streaming collegarsi a:
www.tocati.it
https://www.facebook.com/tocati.festival
https://www.youtube.com/user/AssGiochiAntichi

Il Festival si svolgerà nel rispetto delle ordinanze e linee guida vigenti in materia di tutela della salute pubblica.

Gli organizzatori ricordano a tutti:
– di evitare di creare assembramenti;
– di portare con sé la mascherina che potrebbe essere richiesta da parte dei volontari per accedere a determinate aree;
– di prestare attenzione alla segnaletica presente nelle aree;
– che molti eventi sono a prenotazione;
– che alcuni eventi sono a numero chiuso o su prenotazione e pertanto soggetti ad esaurimento posti;
– che l’accesso alle aree del festival sarà regolamentato in funzione delle disposizioni ministeriali in vigore;
– che in caso di pioggia il festival si tiene regolarmente, in parte, in spazi al coperto;
– che il biglietto del festival è gratuito.

Servizi:
Anche per questa edizione del Festival saranno garantite le postazioni nursery gestite da UNICEF e associazione Il Melograno.

Organizzatori:
Tocatì è organizzato da Associazione Giochi Antichi (AGA), in collaborazione con Comune di Verona.
L’Associazione Europea Giochi e Sport Tradizionali (AEJEST) è partner del festival, che ha il patrocinio del MiC, dell’Unicef, del Touring Club Italiano, della Regione del Veneto, dell’Università degli Studi di Verona.

Tra gli Sponsor:
Acque Veronesi, AGSM AIM, AMIA, Gruppo Autotorino, Ente Fiera del Riso, Hape, NaturaSì, Novamont, Olio Turri, Pantheon Verona Network e Proludis.

Informazioni sul Festival
- Nato nel 2003, il Festival ha avuto subito successo. Dal 2006 viene dedicato ogni anno ad un diverso Paese che viene rappresentato da giochi, musiche, danze caratteristiche e specialità gastronomiche (2006 Spagna, 2007 Croazia, 2008 Scozia, 2009 Grecia, 2010 Svizzera, 2011 vari Paesi del mondo in occasione del congresso mondiale degli esperti di gioco ITSGA - International Traditional Sports and Games Association, 2012 tutti i Paesi Ospiti in precedenza hanno inviato una rappresentanza per celebrare il decennale del Tocatì, 2013 Ungheria, 2014 Messico, 2015 Catalunya, 2016 Repubblica Popolare Cinese, 2017 vari paesi europei legati dal tema della lotta, 2018 La Francia del Sud, 2019 La Bretagna, 2020 Le Italie dei Borghi in gioco).
- Il Festival è da sempre attento a sostenibilità e ambiente ed utilizza solo energia proveniente da fonti rinnovabili. Dal 2015 ha ottenuto ogni anno la certificazione internazionale ISO 20121 come evento sostenibile.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il fatto è successo ieri nella Chiesa di piazza Sant'Agostino Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa